Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 settembre 2010

"Ne abbiamo fatti 4?". Mazzarri si perde un gol di Cavani

print-icon
ces

Napoli sudamericano Edison Cavani è entrato nel secondo tempo a Cesena e ha cambiato le sorti dell'incontro (Getty)

Il tecnico azzurro, espulso al Manuzzi, arriva negli spogliatoi e scopre che il Napoli ha battuto il Cesena 4-1 dal nostro Massimo Ugolini: "Io ne ho visti 3, guarda che dell’ultimo non lo sapevo mica, te lo giuro". GUARDA IL VIDEO

LE PAGELLE DI CESENA-NAPOLI

Simpatico siparietto alla fine di Cesena-Napoli. Il tecnico degli azzurri, Walter Mazzarri, espulso al Manuzzi per proteste dopo la rete del momentaneo vantaggio degli emiliani, arriva alla postazione Sky per l'intervista e con grande sorpresa scopre dal nostro Massimo Ugolini del quarto gol di Cavani: "Perché abbiamo fatto il quarto? Io ne ho visti 3, guarda che dell’ultimo non lo sapevo mica, te lo giuro".

Scelte giuste - "Non sono pentito di aver lasciato in panchina Cavani all'inizio. Anzi, colgo l'occasione per dire a tutti che abbiamo preso dei buoni giocatori, oggi abbiamo visto di che pasta sono fatti. Nel primo tempo non abbiamo concesso nulla al Cesena, nel secondo tempo era previsto che ci fosse un calo e ho messo gente fresca. Sono contento delle mie scelte, anche perché meritavamo di andare in vantaggio nel primo tempo per come avevamo giocato". L'allenatore del Napoli Walter Mazzarri, difende le sue scelte con un massiccio turn-over contro il Cesena, anche se solo con l'ingresso di Cavani ha trovato la via del gol e della vittoria. E' questo un Napoli da trasferta. "Sono contento di come si è espressa la squadra dal 1° minuto. Siamo venuti qui a giocare a calcio - ha spiegato il tecnico a Sky -, abbiamo avuto il solo torto, com'era successo con la Sampdoria, di non fare gol. Probabilmente abbiamo bisogno di subirne uno per poterci poi scatenare e farli".

Lavezzi è andato in gol da seconda punta, dopo l'ingresso di Cavani. "Ha fatto ancora la prima punta, perché Cavani è partito da sinistra, ogni tanto si cambiano la posizione per mettere in difficoltà la difesa avversaria, non dando riferimenti precisi", ha spiegato Mazzarri. Gargano e Cavani insieme a Paolo Cannavaro, sono i giocatori più impiegati, "però dopo 5 partite, anche loro hanno bisogno di rifiatare, pronti a entrare nel momento in cui la squadra avversaria cala. Questa scelta ha pagato, Cavani andava un pochino preservato e messo nel momento migliore. Sono giocatori più titolari di altri".

C'era qualche dubbio di tenuta per i giocatori  visto l'orario della partita alle 12,30, ma nessun problema. "E' stato bravo il dottore, è stato bravo lo staff che li ha fatti alzare alle  9. Ieri avevamo già provato a mangiare carboidrati alle 9, i ragazzi  sono stati attenti. Sinceramente, anche se c'era un caldo abbastanza  importante - aggiunge Mazzarri -, siamo entrati in campo tranquilli come sempre, non ci sono stati cali di zuccheri. E' chiaro che se giochi le primissime partite al sud, dove ci sono 35 gradi, probabilmente lì se ne risente di più, oggi c'era un caldo sopportabile".

Il tecnico del Napoli è stato espulso per la 12esima volta. "Io sono uno degli allenatori che è stato meno squalificato. Anche oggi avevo ragione – dice -, perché quando un difensore è in anticipo non può cadere da solo, non aveva motivo. Nel dubbio si dice che si dà la punizione al difendente, ero sicurissimo che l'arbitro avesse sbagliato e l'ho detto senza offendere nessuno". Poi sul rigore al Napoli aggiunge: "E' rigore. Com'era rigore su Lavezzi contro il Chievo. La trattenuta parte fuori area? Il piede è dentro. Se è dentro l'area è rigore, come dinamica di gioco è rigore. Mi sembra dentro, quanto meno è sulla linea e la linea fa parte dell'area di rigore".

ALBUM
: Serie A - Le novità della stagione 2010-2011
Fantascudetto