Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 settembre 2010

Premiata ditta Lazzari-Matri: assist, gol e divertimento

print-icon
mat

La strana esultanza di Matri e Lazzari, che dopo ogni gol si cercano e festeggiano così

L'INTERVISTA. Il centrocampista e l'attaccante rossoblù sono le bestie nere della Juve: in due hanno già segnato 9 gol ai bianconeri. Il centravanti: "Io come Drogba? Magari!". L'amico che gli serve gli assist: "Spero nella Nazionale". GUARDA IL VIDEO

Gioca a Fantascudetto

Commenta nel forum del Cagliari

di Luciano Cremona

Quando uno dei due fa gol, si cercano, si mettono uno di fronte all'altro e fanno un gesto con le mani, come a mimare un uccellino che becca. Contro la Juve, Lazzari ha messo due palloni in area, Matri li ha spinti oltre Storari. Due gol a Torino, non sono bastati. 4-2 per la Juve, prima sconfitta stagionale. "D'altronde Krasic ha il motorino, è imprendibile", si lamenta Lazzari. Ma c'è ancora il ricordo del 5-1 con la Roma negli occhi dei giocatori del Cagliari, "la partita perfetta". E la speranza di un'altra grande stagione. I due ormai sono quasi inseparabili, sia dentro al campo, che fuori. Bisoli si gode l'intesa sul terreno di gioco. Prandelli osserva e prende nota. In fondo sia Matri che Lazzari sono classe 1984, in piena linea verde. Anzi, azzurra.

Contenti per la prestazione o più delusi per la sconfitta?
Lazzari non butta via tutto: "Sì, c'è rammarico per come è finita. Siamo riusciti a segnare due volte, ma ne abbiamo presi quattro. Eppure non abbiamo giocato male, anzi". Matri gli fa eco: "Certo che sono contento per i gol, quelli fanno sempre piacere. Però non siamo riusciti a vincere e ci dispiace".

Eppure con la Juve avete un feeling particolare. È il vostro bersaglio preferito...
"È vero! Nel 2004/2005 ho fatto 5 gol in due partite alla Juve. Giocavo nell'Atalanta", ricorda con piacere Lazzari . Chi invece è il terzo anno consecutivo che timbra contro i bianconeri è Matri : "Sono già a quota 4 gol contro la Juve, incredibile. Ricordo con piacere la rete del 2-3 a Torino dell'anno scorso. Insieme al mio primo gol in A, contro il Napoli, è il gol al quale sono più affezionato. E sempre contro la Juve ho segnato andando via a Cannavaro...".

Ma questo Cagliari a cosa punta?
Lazzari : "Io direi che facciamo come l'anno scorso: prima facciamo i punti salvezza, poi vediamo dove possiamo arrivare".

Da Allegri a Bisoli. È cambiato tutto?
Lazzari spiega: "No, anzi, è cambiato ben poco. Ci chiedono le stesse cose, lo stesso calcio propositivo. Certo, l'unica differenza è che Bisoli trasmette più grinta. Ma è una questione di indole". Matri rilancia: "È il quarto anno di fila che giochiamo con questo modulo, non ci sono problemi, ci conosciamo alla perfezione. Ed è tornato anche Acquafresca: con lui avevamo già giocato qualche partita assieme: è tutto facile".

Quando Allegri è andato al Milan, non ti ha chiamato per andare con lui?

Lazzari sorride: "No, nessuna telefonata. E poi comunque per quel ruolo hanno preso Boateng, insomma, mica male. Prandelli? Ero allo stage di Coverciano, adesso c'è ancora un'altra partita prima delle convocazioni. Speriamo...".

Tutti parlano di Lazzari come una delle migliori mezz'ali del campionato. Ti ispiri a qualcuno? E chi ti ha fatto crescere così tanto?
Lazzari : "Diciamo che mi ispiro a Savicevic. O meglio, è il giocatore che mi piaceva di più, non posso certo pretendere di assomigliare al 'Genio'. E adesso quello che ammiro di più è senza dubbio Ronaldinho. La mia crescita? Devo dire grazie a tutti gli allenatori che ho avuto, da Fusi nella primavera dell'Atalanta, passando per Mandorlini e Delio Rossi. Poi certo, la prima stagione con Allegri è stata fondamentale: con lui il passaggio dalla B alla A è stato perfetto".

Invece Matri lo paragonano a Drogba...

Matri : "Eh, magari! Senza dubbio è il giocatore che ho come modello, ma diciamo che è un po' azzardato come confronto".

Eppure i gol dell'anno scorso sono 13, e in questa stagione sono già 4. Hai superato anche Selvaggi nella classifica dei goleador del Cagliari. Adesso sei a 29, a 44 c'è Suazo, a 46 Oliveira. Irraggiungibili?
Matri : "Ah quindi dovrei fare altri quindici gol. Vuol dire arrivare a 19. Non mi piace fare promesse, non so quante volte segnerò. Di sicuro prometto il massimo impegno per fare il meglio possibile".

C'è una bella concorrenza lì davanti. Qual è la sorpresa?
Lazzari : "Ragatzu: occhio, vi stupirà. In allenamento fa delle grandi giocate, diventerà un giocatore importante".

Matri e Lazzari, sempre insieme, dentro e fuori dal campo. Siete anche compagni di stanza?
Matri : "No, dormo con Biondini, che si è sposato da poco. Però è vero, usciamo sempre insieme, con le nostre fidanzate ( Matri è fidanzato con la velina di Striscia la Notizia Federica Nargi, ndr ). Ci troviamo bene".

Non sei l'unico sportivo famoso di Graffignana (Lodi)...
Matri : "Anche Danilo Gallinari è del mio paesino. Sono andato qualche volta a vedere l'Armani. So che domenica il Gallo torna a Milano con i suoi Knicks. Sarebbe bello andare a vederlo".

Allora, quando Matri farà 20 gol ci svelerete il significato della vostra esultanza?
Matri ride, ma nega: "Quasi quasi... Ma no, assolutamente no. Nessuna promessa, nessun numero da fissare. L'importante è continuare così".