Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 ottobre 2010

Lettera di un papà allo stadio: io, nauseato dal mio Paese

print-icon
vet

Lo stadio di Marassi dopo i tafferugli: 80mila euro i danni fatti dai serbi

Genova, la notte maledetta. Un lettore scrive al Secolo XIX. Perché c'è chi è andato allo stadio con i suoi bambini, 6 e 10 anni, più il nipote di 13. E lo spettacolo non è stato certo dei migliori. Ecco cosa ha visto. VIDEO E FOTO

L'album: Serbia, follia hooligans a Genova

Italia-Serbia: gli scontri dai filmati su You Tube

Chi è Ivan "la Bestia" Bogdanov, il capo ultras

Commenta nel forum delle Nazionali


Nonostante le promesse per accessi gratuiti allo stadio per le scuole calcio, annullati il lunedì sera, nonostante la fila per comprare il biglietto c'è chi è andato allo stadio con i suoi bambini, 6 e 10 anni, più il nipote di 13. E lo spettacolo non è stato certo dei migliori. Sin dall'inizio: prima una rissa intorno alle 20 e 20, poi i tornelli in tilt quindi ingresso senza la verifica a scansione del biglietto. Ma la rabbia di questo papà esplode subito dopo. Questo il suo racconto della serata di martedì, in una lettera al Secolo XIX

Il solerte steward n. 135 vuole - anzi ordina di - togliere e consegnare la maglia che mio figlio più grande porta al collo coi colori della sua squadra "per disposizioni"… Mio figlio si vede estirpare la maglia desiderata e tanto amata trattenendo a stento il pianto, io ho l'istinto di dirgli "se la tenga, povero deficiente" poi però mi giro e entrano in 3 con sciarpe di colori cittadini, due maglie di analogo patriottismo, una bandiera col grifo e allora non ci vedo più.

Sono un professionista ligio alle regole e osservante delle leggi ma non ce la faccio più. Chiedo il suo nome per denunciarlo in Procura il giorno dopo per sottrazione e furto ai danni di minore, nel frattempo urlo al vento il mio sdegno (intanto a mio figlio piccolo tolgono il cartoncino col succo di frutta e mi sento come al fronte… dare tutto anche fosse l'ultima volta….) nei confronti di questo stato debole coi forti e forte coi deboli che si accanisce con le persone per bene.

Ho la tessera del tifoso e vorrei sapere se quelle BESTIE nel settore 5 sono accreditati al mio pari con verifica della fedina penale. Scateno un putiferio che attira altre persone per bene che intercedono invocando la riesumazione del buon senso, e alla fine recupero la maglia già con la gola riarsa. I miei bambini sono sotto schock. Poi entro e le BESTIE hanno di tutto, bandiere che bruciano, cesoie, missili terra aria, fumogeni, bombe carta.

Non porterò MAI PIU' i miei figli a vedere la nazionale perché tutto ciò che rappresenta non merita più, e da un sacco di tempo, il rispetto della gente per bene come noi,e che se la vadano a vedere solo quelli che mettono a ferro e fuoco una città e per questo vengono poi scortati, come i cardinali sulla gestatoria, bellamente dentro allo stadio a delinquere come meglio credono.
Loro entrano con la maglia che vogliono.
Cordialmente nauseato dal paese in cui vivo
Alberto Zucchi