Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 ottobre 2010

Ghirardi e gli arbitri: vanno aiutati, è un lavoro difficile

print-icon
ghi

Tommaso Ghirardi è favorevole all'introduzione della tecnologia per aiutare gli arbitri: "Non tollero il fatto che non si possa utilizzarla almeno per il gol-non gol"

Presente alla riunione informale tra presidenti di club e arbitri, il proprietario del Parma spiega: "Quello degli arbitri è un lavoro difficile che incide sul nostro ed è giusto confrontarsi. La tecnologia può dare una grossa mano, usiamola"

Guarda l'album della Serie A

Gioca a Fantascudetto


"Sono incontri costruttivi, anche se bisognerebbe farne di più. Dicendoci in faccia quello che pensiamo possiamo evitare polemiche pubbliche". Così il presidente del Parma Tommaso Ghirardi, entrando in un albergo di Fiumicino per la riunione informale tra presidenti di club e arbitri. "Il loro è un lavoro difficile - ha spiegato Ghirardi - che incide sul nostro ed è giusto confrontarsi. Il lavoro degli arbitri è difficile, vanno aiutati: la tecnologia può dare una grossa mano e non tollero il fatto che non si possa utilizzarla almeno per il 'gol-non gol'. È già presente in tanti altri sport ed è un lavoro semplice". Ghirardi infine rinvia un giudizio sulla classe arbitrale nel dopo-Collina: "Nicchi è una persona preparata, Braschi è al suo primo anno da designatore. Valuteremo alla fine del campionato".

Commenta nel forum del Parma