Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 ottobre 2010

Krasic verso la squalifica, la procura chiede la prova tv

print-icon
mov

Il tuffo con cui Krasic si è procurato il calcio di rigore con il Bologna

Formalizzata la richiesta della Figc: la simulazione del centrocampista serbo durante Bologna-Juve verrà valutata attraverso la prova televisiva. Il bianconero rischia 2 turni di stop, salterebbe la sfida con il Milan. Blanc lo difende. GUARDA LA MOVIOLA

La moviola di Sconcerti: "Krasic simula, va squalificato"

Guarda l'album della Serie A

La Procura Federale della Figc ha richiesto al giudice sportivo di esaminare, con la prova tv,  l'episodio del calcio di rigore assegnato per un fallo su Krasic in Bologna-Juventus. Martedì è atteso il verdetto del giudice sportivo. Il centrocampista serbo rischia due giornate di squalifica per simulazione: salterebbe la supersfida con il Milan.

L'episodio e i precedenti - Nel corso di Bologna-Juventus, al 34' l'arbitro De Marco ha fischiato un rigore a favore dei bianconeri per atterramento in area di Krasic da parte di Portanova che però, come mostrano le immagini televisive, non ha nemmeno toccato l'avversario. Nell'ottobre 2005 un altro serbo, Ivica Iliev, attaccante del Messina, con la prova tv è stato squalificato per 3 giornate per una simulazione su un calcio di rigore contro l'Ascoli, una punizione resa più grave dall'esultanza del giocatore dopo la concessione del penalty. Dopo un Inter-Roma nell'aprile 2007, l'allora interista Adriano è stato squalificato per 2 giornate per aver provocato con simulazione un rigore a suo favore. Sempre nel 2007 stessa sanzione per Zalayeta, allora al Napoli, per aver simulato procurandosi un rigore contro la Juventus.

La difesa di Blanc - "Ogni calciatore viaggia con la sua reputazione e quella di Krasic è di un  giocatore pulito che rispetta molto le regole e chi giudica deve valutare anche questo. I valori che ha lui e che ha la Juve verranno giudicati in maniera giusta. Su quello che è successo ieri c'è poco da dire, può succedere".

Guarda anche:

Delneri difende Krasic: non voleva simulare
Malesani: "Con la Juve sempre la stessa storia"