Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 ottobre 2010

Robinho carica il Milan: "Possiamo vincere tutto"

print-icon
rob

Il milanista Robinho, dopo due gol consecutivi in rossonero, ha un obiettivo: "Giocare ogni partita per 90 minuti" (foto Getty)

Il brasiliano è l'uomo del momento e dopo il secondo gol consecutivo in campionato si candida a un ruolo da protagonista nella squadra di Allegri: "Io mi alleno per giocare ogni partita 90', poi decide il mister"

Sfoglia l'album del Milan

Commenta nel forum del Milan

"Se il Milan farà bene possiamo vincere tutto. Milan-Juve? Gara importantissima". Questi alcuni temi affrontati da Robinho. Il brasiliano fa il punto sulla sua condizione e sulle ambizioni del club rossonero. "Sto meglio fisicamente e sono felice. La squadra sta bene e io sto bene. Voglio dare il massimo al Milan e voglio fare bene anche con il Brasile". Il calciatore sudamericano, ex Manchester City e da questa stagione nel campionato italiano, nell'azione di gioco predilige "partire da lontano. Mi piace giocare così".

Io vice Ronaldinho o vice Pato? L'attacco del Milan è il più forte. Tutti vogliono giocare bene. Io lavoro per giocare 90', poi decide il tecnico. Sono abituato a giocare in attacco, seguo però le indicazioni del mio allenatore". Le ambizioni del brasiliano sono chiare: "Il campionato è difficile e bello. Il Milan è una squadra buonissima, ha la possibilità di vincere quest'anno. La Serie A mi piace, mi piace giocare nel Milan dove i brasiliani hanno fatto bene. Spero di rimanere qui tanti anni. Conosco Thiago Silva, anche Pato e Ronaldinho, tutti i brasiliani sono miei amici. Thiago Silva è un giocatore importantissimo. Spero che possa tornare in forma presto".

Sul rendimento della Selecao di Mano Menezes, Robinho spiega: "Stiamo facendo una nazionale più giovane, con qualità. Tutti i giocatori giovani, stiamo facendo bene, penso al Mondiale che si giocherà in Brasile, sarà bellissimo. Ronaldinho è un giocatore fantastico, aspetto che torni in Nazionale. Con la sua qualità e la sua esperienza per noi è importante averlo in campo".

Pelé ha raggiunto il traguardo dei 70 anni. "E' stato un giocatore che non ha avuto eguali. Anche adesso. Sono felice di giocare per il Brasile. Mi fa piacere essere paragonato a lui. Quando vedremo il vero Robinho? Spero di farlo vedere prima possibile. Ora sto meglio fisicamente, spero di aiutare i miei compagni. Scudetto? Rispettiamo ogni squadra, Inter, Juve. Parliamo della nostra squadra. Se il Milan fa bene possiamo vincere tutto. Sappiamo di essere più forti e se faremo bene la squadra più forte sarà la nostra. Speriamo che i tifosi del Milan alla fine siano felici. Kakà al Milan? E' un bravissimo giocatore, ha fatto tanti anni qui. E' bravissimo, se torna meglio per noi".