Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 novembre 2010

Krasic fuori un mese. Delneri: "Ci serve l'aiuto dei tifosi"

print-icon
del

Delneri in vista della partita preoccupato per le tante assenze

Anche Amauri non disponibile per la sfida di domani con il Cesena. Il tecnico commenta così le tante assenze: "Vedendo le convocazioni e le indisponibilità non è che ci voglia Einstein per capire chi giocherà"

Le probabili formazioni

Sfoglia l'album della Juventus

"Avra' avuto il suo lavoro da fare, sarà impegnato a recuperare dall'infortunio. Ieri, comunque, mancavano anche altri giocatori nella foto quindi non facciamone una questione nazionale. Cosa penso del fatto che in questi mesi non si sia mai presentato a Vinovo? Secondo me poteva presentarsi, ma questo bisogna chiederlo a lui. Non penso che l'abbia fatto per sminuire il suo rapporto con laJuventus". Così il tecnico della Juventus Gigi Del Neri commenta il caso Buffon dopo l'assenza di ieri del portiere per la foto di gruppo della squadra.

Del Neri ha anche parlato del Cesena, formazione che domani affronteranno i bianconeri."Domani affronteremo una squadra che ha sempre lottato, ha perso tante volte negli ultimi minuti. Una squadra molto quadrata, molto solida, che ha giocatori interessanti". E sulla possibilita' di schierare Grosso, Del Neri ha così risposto:"Vedendo le convocazioni e le indisponibilità  non è che ci voglia Einstein per capire chi giocherà. Sorensen o Camilleri in difesa? Uno non può stare fermo quattro mesi e poi giocare dal primo minuto (Camilleri, ndr), questo lo sa anche mia nipote Giulia. Sorensen e' un ottimo giocatore, sta facendo bene in Primavera e penso che possa darci una mano in questo momento".Al termine della Conferenza, Amauri che era tra i convocati, non è più disponibile causa febbre.

Krasic out un mese- Gli accertamenti hanno evidenziato per Krasic una lesione di primo grado al muscolo adduttore lungo della coscia sinistra. La prognosi è di 25 giorni.
Nicola Legrottaglie, nei minuti finali della sfida di Europa  League, contro il Salisburgo, ha invece riportato una lesione di  primo/secondo grado del bicipite femorale destro. Per lui, la prognosi è di 40 giorni.
Stamattina l'ala e il difensore hanno sostenuto presso la  clinica Fornaca gli esami strumentali per valutare  l'entità dei rispettivi infortuni muscolari.

"Ci serve l'aiuto del  pubblico". Visto che i giocatori sono rimasti in pochi, Gigi Del Neri si affida ai tifosi. Sembra che tutto remi contro di noi, anche perchè in questo periodo avremmo la necessità di recuperare energie e invece dovremo giocare degli anticipi  importanti al sabato, come quello contro la Roma", dice Del Neri. "Siamo sfortunati, perché abbiamo almeno dieci giocatori  infortunati per trauma, All'inizio avevamo pagato dazio come è normale quando si cambia tanto come ha fatto la Juve, ma ne eravamo  usciti bene", aggiunge il tecnico. "Ora -osserva- abbiamo perso  diversi giocatori, ma vogliamo recuperarli bene, senza rischiare nuovi infortuni, quindi concederemo loro tempi più lunghi, nonostante le  tante partite".

La notizia positiva riguarda il recupero di Vincenzo Iaquinta.  "In attacco stiamo abbastanza bene. C'è Quagliarella e Iaquinta  sarà a disposizione, anche se non potrà giocare dal primo minuto,  vista la lunga assenza", spiega l'allenatore che domani spera di  poter contare sul calore dell'Olimpico. "Domani ci saranno anche le  stelle della storia della Juventus allo stadio e mi auguro che, dopo i doverosi cori per loro, i tifosi continuino a starci vicino come hanno sempre fatto".

Commenta nel Forum della Juventus

Gioca a Fantascudetto