Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 novembre 2010

Reja in pressing: "A Cesena voglio una squadra aggressiva"

print-icon
cur

Dopo la sconfitta nel derby, la Lazio pronta alla sfida di Cesena (foto Getty)

Per il tecnico della Lazio la sconfitta nel derby non ha ridimensionato i biancocelesti: "Abbiamo la mentalità giusta per ripartire subito. Qualcuno non vedeva l'ora di vedreci perdere, ma siamo pronti a ricominciare"

ALBUM: Lazio - Il derby di Roma

La sconfitta nel derby non ha  ridimensionato la Lazio. Ne è convinto Edy Reja alla vigilia della sfida che la formazione biancoceleste, da capolista, disputerà nel turno infrasettimanale a Cesena. "Il capitolo derby è ufficialmente chiuso -dice il tecnico della Lazio-. Noi non usciamo ridimensionati, abbiamo messo la Roma  sotto in una partita caratterizzata da alcuni episodi dubbi. Abbiamo  la mentalità giusta per ripartire subito. Qualcuno non vedeva l'ora che la Lazio cadesse: siamo caduti, ma a testa alta e siamo pronti a  ricominciare".

La squadra è affamata di riscatto. "Non vediamo  l'ora di giocare, il gruppo vuole ripartire con una prestazione  importante. Sappiamo che ci attende una sfida insidiosa, dovremo  essere bravi a tenere in mano il gioco contro una squadra che sa  essere aggressiva", dice pensando al match contro il Cesena, reduce  da una serie di risultati negativi e scivolato in fondo alla  classifica.

"Sappiamo che dobbiamo fornire una prestazione eccellente per  fare risultato. Dobbiamo ritrovare l'aggressività che, a tratti,  abbiamo smarrito recentemente", aggiunge respingendo le critiche per  le scelte tattiche adottate nel derby. "Moduli e numeri contano poco. E' importante l'intensità e noi, contro la Roma, abbiamo cercato la profondità meno del solito. Forse c'era un po' di stanchezza a  livello mentale, ma adesso dobbiamo rimetterci in moto".

Guarda anche:
Derby, parla Morganti: "Mi promuovo per l'impegno"

Commenta nel Forum della Lazio