Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 novembre 2010

Vargas illude la Viola. Pepe regala il pari alla Juve

print-icon
juv

Vargas grande protagonista nel secondo anticipo del sabato di Serie A

Lo scatenato esterno di Mihajlovic costringe Motta all'autorete e fa sognare la Fiorentina fino a pochi minuti dal termine. La reazione juventina nel finale, con il gol su punizione. Inutili gli ultimi assalti bianconeri alla porta di Boruc: è 1-1. FOTO

Guarda le statistiche della serie A

Sfoglia tutto l'Album della Serie A

Gioca a Fantascudetto

LE PAGELLE

JUVENTUS-FIORENTINA 1-1
4' pt aut. Motta, 38' st Pepe

Guarda la cronaca del match



Nella giornata in cui il Milan rallenta la sua corsa, la Juventus non coglie l'occasione per andare a -4, fermata da una Fiorentina grintosa e compatta.
Per più di un tempo, Donadel è un filtro straordinario, Vargas e Santana si sacrificano spesso e volentieri aiutando i compagni con raddoppi puntuali e Krasic non è quella furia bionda che eravamo abituati a vedere. Risultato: la Fiorentina trova immediatamente il vantaggio e lo difende con i denti, finché Pepe non riporta la situazione in equilibrio a 7' dalla fine.

Viola subito in vantaggio. Al 4' Vargas mette al centro dalla sinistra con un tiro-cross forte e teso sul quale Motta ci mette la testa, infilando la propria rete. "L'unica soluzione era tirare forte e sperare che la toccasse qualcuno", commenta il giocatore viola intervistato all'intervallo. E cosa importa se quel "qualcuno" non veste la maglia viola.
La Juve comunque non si abbatte e confeziona un paio di occasioni, prima con un calcio di punizione di Del Piero (36') su cui Boruc si fa trovare pronto, poi con un inserimento di Marchisio che, servito in corsa, sfrutta un assist dalla sinistra del capitano bianconero ma trova soltanto l'esterno della rete (40').
I viola rispondono continuando a sfondare sulla corsia di sinistra, dove Pasqual e Vargas mettono in crisi Motta e Krasic, costringendo anche Bonucci a un intervento da giallo.

Nella ripresa Del Piero e Santana hanno sui piedi la palla buona nei primi 10'. La tegola si abbatte però sulla Fiorentina, che perde Gilardino (probabile stiramento). Delneri risponde all'ingresso di Babacar con i cambi Del Piero-Iaquinta e Aquilani-Pepe, e la partita prende un'altra piega.
Iaquinta e Chiellini impensieriscono Boruc attorno al 30', costringendolo a due grandi interventi nel giro di un minuto: prima di piede, in spaccata, e poi con un bel riflesso alla propria destra, il portierone polacco mantiene inviolata la propria porta.
Poi, al 38', Pepe sfonda sulla sinistra, si procura un calcio di punizione dal limite e lo realizza. La Fiorentina perde la testa, Felipe si fa espellere subito dopo il suo ingresso.
Per la Juve è il decimo risultato utile consecutivo. Ma nel giorno della frenata-Milan resta il grande interrogativo: un punto guadagnato o due persi?


Commenta nei Forum della Serie A