Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 aprile 2011

Chievo, ricordi Marazzina? Firmò l'ultima vittoria a S.Siro

print-icon
mar

Perrotta e Marazzina festeggiano dopo un gol: era il "Chievo dei miracoli" allenato da Delneri

Era l'Inter di Vieri e Ronaldo, con Hector Cuper in panchina. Addirittura 10 anni fa: da tanto i gialloblù non riescono a espugnare la "Scala del calcio". Quella volta finì 1-2, con le reti di Corradi, Bobo-gol e dell'attaccante "scuola Inter"

Guarda le statistiche della serie A

Sfoglia l'Album della Serie A

Non è un Chievo da trasferta, almeno ultimamente. La terza sconfitta nelle ultime 4 uscite, lontano dal Bentegodi, dice principalmente questo: che il Chievo, i suoi punti salvezza, li sta raggranellando soprattutto tra le mura amiche. Sconfitte contro Cesena (1-0), Cagliari (4-1) e adesso anche Inter. L'unica vittoria contro il Bari, fanalino di coda, non può certo far sorridere.
Anche perché adesso, il calendario, alla voce trasferte indica Roma (contro la squadra di Montella, a caccia del piazzamento Champions), Torino (contro la Juve apparentemente risorta) e Palermo all'ultima giornata.

Così, dopo l'ennesima sconfitta a Milano, non resta che cullarsi nel dolce ricordo di imprese passate. Il Chievo infatti non riesce a vincere a San Siro contro l'Inter dal 2001. Vittoria per 2-1 firmata da Corradi e Marazzina (un ex-Inter, tra l'altro); in mezzo il momentaneo pareggio di Christian Vieri.
Sì, perché quella era l'Inter di Cuper, con Bobo-gol e Ronaldo in attacco, che insieme non giocarono molto, ma contro il Chievo non riuscirono ad andare oltre un gol in due. Dopo quell'impresa, le luci a San Siro, per i gialloblù, non si sono più riaccese: 6 sconfitte e 2 pareggi.
Ma, per salvarsi, sono altri i miracoli che si chiedono a Pellissier e compagni.

Commenta nel forum del Chievo