Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 settembre 2011

Pazzini condanna la Slovenia, l'Italia vola a Euro 2012

print-icon
paz

Giampaolo Pazzini realizza il gol della vittoria dell'Italia sulla Slovenia (Getty)

Gli Azzurri si qualificano con due giornate d'anticipo al campionato continentale grazie all'1-0 casalingo firmato dall'attaccante dell'Inter. Prestazione con alti e bassi, bene Cassano, 15' molto positivi per Balotelli subentrato a Montolivo. LE FOTO

FOTO: Italia, porta un bacione a Firenze - l'Italia ce la fa contro le Far Oer - La Nazionale dell'era Prandelli - Sulle tracce di Prandelli: la fotostoria del ct azzurro


ITALIA-SLOVENIA 1-0

85' Pazzini

Un gol che vale la qualificazione a Euro 2012, in quello che fu il suo stadio con un pubblico che al suo ingresso in campo lo ha salutato con un boato. Giampaolo Pazzini ha segnato il 700° gol della nazionale, quello più significativo di questa prima fase dell'era Prandelli. Il ct proprio sulla sua ex panchina ha raggiunto il primo obiettivo, ora toccherà migliorare il gioco e l'affiatamento.

E' vero che la Slovenia è stato un avversario più ostico delle Far Oer, tuttavia, i progressi rispetto alla gara di Thorshavn non sono stati molti e gli inserimenti di Cassani e Balzaretti hanno sì giovato, ma non sono stati determinanti nonostante le due buone prestazioni dei singoli. Nel primo tempo un Cassano in versione assist-man ha cercato di animare l'attacco azzurro e prima Rossi e poi Thiago Motta non hanno saputo sfruttare le occasioni avute.

Nella ripresa Prandelli ha cercato di mescolare le carte prima con l'ingresso di Marchisio, subentrato a Motta, e poi con l'inserimento di Pazzini al posto di Cassano. E proprio questo cambio è stato indovinato perché l'interista ha sfruttato un rimpallo in area prima di trafiggere Handanovic. Buona la prova anche di Balotelli che, entrato a 15' dalla fine, è stato molto propositivo.

L'Italia torna a casa, dunque, con una qualificazione che permetterà a Prandelli di affrontare le restanti gare, compresa quella con la Serbia, con una certa serenità per migliorare l'affiatamento della squadra apparsa ancora in ritardo di condizione, complice anche lo slittamento del campionato. Per il momento i risultati danno ragione agli Azzurri, il gioco, stile Barça o made in Italy, arriverà.

L'Italia verso Euro 2012. Cosa ne pensi della Nazionale di Prandelli? Dillo nel forum