Stramaccioni: "Juve o Milan? L'è istess"

Calcio
Per Andrea Stamaccioni si tratta dell'esordio in un derby come allenatore della prima squadra (Getty)

Il tecnico della squadra nerazzurra non esprime preferenze sulla volata scudetto tra bianconeri e rossoneri. E sul derby: "La voglia di giocare bene e vincere questa gara è tantissima. La nostra carica è al massimo"

"L'Inter è carica al massimo per il derby. E io voglio rimanere l'allenatore di questa squadra. Scudetto alla Juve o al Milan? L'è istess...". Andrea Stramaccioni si prepara al primo derby della carriera. La stracittadina di domani, se possibile, è ancora più speciale del solito: il Milan, infatti, a 2 giornate dalla fine del campionato è in piena corsa per lo scudetto.

L'Inter, invece, avrebbe bisogno di un miracolo per acciuffare il terzo posto. "La voglia di giocare bene e vincere questa gara è tantissima. La nostra carica è al massimo, è ovvio che questa sia una partita diversa anche per l'importanza della posta in palio", aggiunge il tecnico nerazzurro alla vigilia della stracittadina. "Tutto vale doppio, non vediamo l'ora di scendere in campo. Sento dire che il Milan ha bisogno assoluto di vincere, ma anche noi andiamo in campo per conquistare i 3 punti. Fino all'ultimo secondo di recupero, chi ha la possibilità cercherà di vincere", afferma. Una vittoria dell'Inter consegnerebbe lo scudetto alla Juventus e spegnerebbe le speranze del Milan. "Chi preferisco? Rispondo in lingua... L'e' istess", dice esprimendosi in dialetto milanese.

"Io penso solamente all'Inter, sono sicuro che non ci siano 22 punti di differenza tra il nostro organico e il loro. Nella mia gestione, entrambe le squadre hanno fatto 14 punti", I numeri sono utili anche per spiegare quale sia la voglia di rimanere sulla panchina dell'Inter anche nella prossima stagione: "Da 1 a 10, dico 11. Sto dando tutto, essere stato scelto è già un sogno. Mi sento l'allenatore dell'Inter e voglio rimanere l'allenatore dell'Inter", ripete. "Il derby decide il mio futuro? Non dovete fare questa domanda a me. Questa e' una delle partite che consentiranno di dare un giudizio su allenatore, calciatori, tutto. Vogliamo provare a fare 6 punti nelle ultime 2 giornate, alla fine faremo i conti e vedremo quale sara' la nostra posizione", prosegue.

"Tutti vogliono giocare il derby, io devo scegliere gli 11 giocatori che stanno meglio a livello globale -dice riferendosi alle decisioni da prendere-. Sara' determinante anche la capacita' di mantenere la miglior condizione possibile nell'arco di tutta la gara. Spero di avere a disposizione tutti i giocatori e mi auguro che lo stesso accada al Milan". "Zanetti -dice rispondendo alle domande sul capitano- ha fatto tutto per recuperare e ci sarà: farà di tutto per trascinarci"