Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 settembre 2012

Milan, Tassotti in panca: mai visto un inizio così difficile

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Assente lo squalificato Allegri , chi fa il punto sul momento rossonero alla vigilia della sfida contro il Cagliari è Tassotti. "Siamo in un periodo molto duro, ma ne verremo fuori con serenità". E naturalmente con Allegri: "E' uno dei migliori"

Veste rossonero da una vita, ma non abbastanza da ricordare un periodo tanto complesso per il Milan: "E' difficile fare paragoni, ci sono stati tanti momenti difficili, ma un inizio così non lo ricordo", confessa in conferenza stampa Mauro Tassotti.

"Avevamo fatto un buon precampionato, giocando contro squadre importanti in America e in Germania, le ottime prestazioni ci avevano dato fiducia, ma con la sconfitta contro la Sampdoria è arrivata subito tensione in tutto l'ambiente". Domani al Meazza arriva il Cagliari: "Per noi ora è più facile giocare in trasferta che in casa, perchè è diverso essere fischiati dai propri tifosi. Ci sono sempre stati vicini, anche se qualche fischio è legittimo se lo spettacolo non piace".
A Milanello il lavoro continua, bisogna intervenire con urgenza per recuperare i punti persi: "Non abbiamo più Ibrahimovic che ci garantiva quei 35-40 gol a stagione, quindi dobbiamo cercarli con altri giocatori. Tutti si devono mettere in testa che dobbiamo fare qualcosa in più perchè senza grandi giocatori dobbiamo arrivarci con il gioco, con più attenzione".

Domani a caricare i giocatori contro il Cagliari ci sarà lui, a causa della squalifica di Allegri, ma nessuno pensi che sia la premessa di un cambiamento più netto in panchina: "Mi dispiace che venga messo in discussione", ha chiarito Tassotti, "mi trovo molto bene con lui, non c'è  mai stato alcun problema. Lo ritengo uno dei migliori allenatori con cui ho lavorato".