Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 febbraio 2013

Roma, Osvaldo contestato. Pallotta: "Prendetevela con me"

print-icon
osv

Daniel Osvaldo, contestato a Trigoria dopo aver sbagliato il rigore contro la Sampdoria

Colpita l'auto dell'attaccante giallorosso, a cui i tifosi non hanno perdonato l'errore dal dischetto contro la Samp. "Attaccare Baldini e Sabatini è inutile e non porta alcun risultato", le parole del presidente del club

Le scuse via Twitter per il rigore strappato a Totti e poi sbagliato domenica contro la Sampdoria non sono bastate. Pablo Daniel Osvaldo è nel mirino dei tifosi della Roma che non gli hanno perdonato l'errore dal dischetto, e l'hanno contestato a Trigoria al termine dell'allenamento.

Attacco a Osvaldo - L'attaccante italoargentino, al volante della sua auto, è stato insultato da una ventina di tifosi all'uscita dal centro sportivo. Un sostenitore giallorosso ha quindi colpito la vettura di Osvaldo. Il tifoso è stato subito fermato dalle forze dell'ordine in presidio nel centro sportivo della Roma, mentre un altro supporter ha provato ad imitarlo senza riuscirci.
Il giocatore in mattinata era stato redarguito da società e dal tecnico Andreazzoli per il comportamento tenuto in campo a Marassi.

"Prendetevela con me" -
"Attaccare quotidianamente i nostri dirigenti come Baldini e Sabatini è inutile e non porta alcun risultato. Se preferite, prendetevela con me". Queste le parole del presidente della Roma, James Pallotta, in merito al delicato momento che sta vivendo la società giallorossa tra cambio di allenatore e risultati deludenti.

"Sono dispiaciuto poiché sono cosciente del fatto che tutti vorremmo raggiungere rapidamente i risultati sperati - le parole di Pallotta - ma credo che, dal momento in cui sono divenuto Presidente sette mesi fa, abbiamo fatto passi in avanti sotto molti aspetti per raggiungere quei risultati a lungo termine e quella grandezza a cui puntiamo per il bene della Roma. Anche se non abbiamo ottenuto risultati molto soddisfacenti di recente, ho una grande fiducia nei nostri giocatori e nel nostro staff - aggiunge Pallotta in una nota diffusa dal club giallorosso - Come ho già detto più volte, stiamo costruendo un organico societario ed una squadra che necessitano di tempo affinché possano diventare l'orgoglio di Roma".

"In questi periodi di transizione esistono sempre casi in cui, col senno di poi, si sarebbero potute fare scelte differenti, ma non intendo prendere decisioni di facciata solo per soddisfare i bisogni di qualcuno a breve termine" conclude il presidente americano della Roma.