Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 ottobre 2013

Allegri fa una scoperta: "Ora la rincorsa diventa più dura"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il tecnico del Milan non nasconde la delusione dopo il ko a Parma : "Era una partita fondamentale per rimanere agganciati al treno delle prime 6, davanti hanno vinto tutte". E su Mario: "Quando ha una giornata storta può anche essere sostituito"

"Era una partita fondamentale per rimanere agganciati al treno delle prime 6, davanti hanno vinto tutte e ora la rincorsa diventa ancora più dura". Massimiliano Allegri non nasconde la delusione dopo il ko subito dal Milan a Parma. Le mosse del tecnico, che nella ripresa ha sostituito un impalpabile Mario Balotelli, hanno cambiato la partita ma non sono bastate nemmeno per il pareggio.

"Come tutti i giocatori quando ha una giornata storta può anche essere sostituito", dice Allegri ai microfoni di Sky parlando della prestazione "non positiva" dell'attaccante rossonero. "Il primo tempo non era semplice e ha fatto anche buone cose, nella  ripresa di meno e avevo bisogno di una punta che attaccasse di più l'area, Matri l'ha fatto. Ho tolto Mario anche perché era ammonito e non volevo correre rischi", aggiunge Allegri.

"Balotelli -sottolinea- ha passato un periodo in cui si è parlato molto di lui, come spesso avviene durante la settimana. Lui  deve pensare solo a giocare e fare delle migliori prestazioni, soprattutto bisogna che faccia meglio il centravanti quando giochiamo solo con lui davanti". Parlando della performance del Milan il tecnico sottolinea che "la squadra nella ripresa ha reagito e giocato. Purtroppo abbiamo perso una partita che fino al primo tempo meritavamo di perdere, dopo no".