Lega A, no a Ventura: il campionato non anticipa

Calcio
ventura_1_getty

Il Ct aveva proposto di anticipare il campionato italiano di qualche giornata in modo da arrivare preparati alla partita contro la Spagna del 2 settembre. La sfida è decisiva per la qualificazione ai Mondiali 2018

Nessuna modifica, il prossimo campionato di Serie A non verrà anticipato. La Lega di Serie A ha deciso dunque di non ascoltare Gian Piero Ventura, che nei giorni scorsi aveva chiesto di poter far cominciare il prossimo campionato verso metà agosto, per consentire ai giocatori della Nazionale di mettere minuti nelle gambe ed arrivare pronti alla partita contro la Spagna del 2 settembre, decisiva per la qualificazione ai Mondiali 2018. La risposta della Lega, però, anche se ancora non ufficiale, è stata negativa. 

Obiettivo: qualificazione diretta - Spagna e Italia hanno gli stessi punti (13) ma la differenza reti più alta manda la squadra di Lopetegui al primo posto e gli Azzurri al secondo del Gruppo G. Se le cose restassero così, la Spagna passerebbe direttamente. L'Italia, invece, dovrebbero fare un'altra fase di qualificazione tra le otto migliori seconde degli altri gironi. Di queste passeranno solo quattro. Quindi la partita del 2 settembre è importantissima: è lo scontro diretto per la qualificazione.

L'amichevole con l'Olanda - Dopo la vittoria per 2-0 contro l’Albania, la Nazionale è tornata a Coverciano, dove si sono allenati i calciatori che non hanno giocato a Palermo. Barzagli, per motivi personali, ha lasciato il ritiro e non giocherà l’amichevole contro l’Olanda, in programma il 28 marzo all’Amsterdam Arena. Per quella sfida, Ventura farà turnover: in porta non ci sarà Buffon ma Donnarumma, all’esordio da titolare con la maglia dell’Italia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche