Phoenix Rising, Drogba nuovo azionista-giocatore

Calcio
didier_drogba

L'attaccante ivoriano ha preso la decisione sul suo futuro, sarà azionista e calciatore dei Phoenix Rising: "Avevo offerte dalla Cina e dall'Inghilterra ma ho deciso così, per me sarà una nuova sfida molto stimolante"

"Sono felice di annunciare che ho firmato per i Phoenix Rising e farò parte del gruppo di proprietà. Spero di portare i Phoenix in MLS". Con questo messaggio, pubblicato sul profilo Twitter personale, Didier Drogba annuncia il suo futuro. A 39 anni non vuole saperne di lasciare il calcio giocato e, dopo due stagioni al Montreal Impact, è pronto a ripartire dalla seconda serie americana. Dai Phoenix Rising, appunto, squadra che milita nella USL con l’obiettivo, a questo punto, di salire presto in MLS.

Notizia comunicata con orgoglio anche dalla stessa società americana: "Phoenix Rising Football Club ha annunciato che il leggendario attaccante Didier Drogba si è unito al gruppo di proprietà del club – si legge sul sito ufficiale - Drogba contribuirà a sviluppare la squadra come un giocatore".

"Una sfida stimolante"

Riparte quindi da questo nuovo ruolo di giocatore-proprietario, allora, Didier Drogba. E proprio l’attaccante ivoriano ha parlato di questa nuova avventura che lo attende negli Stati Uniti. "Essere allo stesso tempo proprietario e giocatore è strano – ha dichiarato alla BBC – ma sarà una sfida molto stimolante. Per me sarà una fase di transizione perché ho ancora intenzione di giocare a calcio ma, a quasi quarant’anni, devo anche pensare al mio futuro. Ho parlato con Roman Abramovich, mi ha detto che sto facendo una cosa molto interessante e che è molto contento per me. Un giorno tornerò al Chelsea, ne sono sicuro, ed anche da lontano continuo a seguire i Blues. In questi mesi ho ricevuto offerte dalla Cina e anche dall’Inghilterra, sia in Premier League che in Championship, ma soltanto da giocatore. Ho preso il mio tempo per decidere quello che volevo fare dopo e sono davvero entusiasta di avere quest’opportunità. Dopo aver visto in prima persona il potenziale di espansione dello sport in Nord America e conosciuto il gruppo di proprietà dei Phoenix, sono convinto che posso aiutarli a sviluppare la loro organizzazione dentro e fuori dal campo". Niente Inghilterra o Cina, il futuro di Didier Drogba è in America: da calciatore ed azionista dei Phoenix Rising.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche