Maicon, due autogol all'esordio con l'Avai: debutto da incubo

Calcio
maicon_avai

L'ex terzino della Roma regala una prestazione da dimenticare alla sua prima presenza con il club brasiliano. Doppietta, ma nella porta sbagliata, nella sconfitta per 3-0 contro il Fluminense

Tornare in patria per concludere nel modo più decoroso una carriera costellata da successi e trofei. Era l'obiettivo di Maicon, ex Inter, Manchester City e Roma, quando ha deciso di accettare, dopo circa un anno di inattività, l'esperienza con l'Avai, formazione neopromossa nella Serie A italiana. Il brasiliano però, almeno per il momento, si è dovuto scontrare con una realtà ben diversa. Nel match d'esordio contro il Fluminense infatti il terzino classe '81 è stato protagonista di una prova ampiamente negativa, caratterizzata da ben due autogol. Il primo al 33', quando con la testa ha depositato la palla alle spalle del proprio portiere. Poi si è ripetuto negativamente anche nella ripresa, quando ha deviato in modo decisivo e sfortunato il tiro di Mascarenhas dalla distanza. A sbloccare il punteggio nel 3-0 a favore del Fluminense ci aveva pensato invece Dourado su un'incredibile papera del portiere. A concludere nel modo peggiore la prima presenza con la sua nuova squadra è arrivata infine la sostituzione voluta dell'allenatore, con tanto di fischi ad accompagnare l'uscita dal campo. I tempi del Triplete e della rinascita sotto il sole di Roma per Maicon sembrano essere lontani.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche