Nazionale, Mancini assolve Ventura: "L'esclusione dal Mondiale? Non è tutta colpa sua"

Calcio
mancini_getty

Il Commissario Tecnico della Nazionale non dà colpe al suo predecessore sull'esclusione degli azzurri dal Mondiale. Poi sul nuovo corso: "Abbiamo tempo per lavorare, ci saranno giocatori da sottovalutare"

MANCINI SALVA ANZIANA: "FORTUNA CHE NON ERA AL MONDIALE"

MANCINI: "VOGLIO PORTARE L'ITALIA IN QATAR"

Con il Mondiale entrato nel vivo e con le favorite che hanno steccato all’esordio, cresce il rimpianto per non vedere in Russia la Nazionale italiana. In questi giorni si è riacceso il dibattito sulle scelte di Ventura che, a detta di molti, avrebbero causato l’esclusione degli azzurri dal torneo. Tuttavia, in difesa dell’ex ct ha parlato il suo successore, Roberto Mancini: l’allenatore jesino, ha fatto il punto sul suo debutto in azzurro partendo proprio dal Mondiale mancato:  "Ventura? Non credo che abbia tutte le colpe della mancata qualificazione – ha detto l’allenatore jesino a ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Radio Uno prima di parlare di quello che sarà il nuovo corso – Cercheremo di fare il nostro meglio per mettere insieme una Nazionale competitiva. Abbiamo un po’ di tempo per cercare di mettere insieme una squadra che possa fare bene a qualificarsi nei prossimi Europei".

C'è materiale su cui lavorare

Secondo l’allenatore italiano, c’è il materiale su cui lavorare: "Nelle ultime convocazioni mancavano 5-6 giorcatori per infortunio e questi verranno chiamati, poi la speranza è che il campionato italiano ci dia qualche novità importante: se ci sarà saremo molto felici di accoglierli. Ci sono giocatori che ancora non conosco e che avremmo voluto vedere nelle amichevoli come Barella o Cutrone: di giocatori ne abbiamo. Stiamo seguendo anche molti giovani".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche