Finale Allievi U17, il fair play del Giorgione che fa segnare gli avversari

Calcio

Durante la finale per il titolo tra Giorgione e Arzignano la squadra di casa passa in vantaggio mentre il portiere avversario si trova a terra, ma l'allenatore Stefano Esposito ordina ai suoi di far segnare gli ospiti

Un bel gesto di fair play durante una finale. Una scena ancora più significativa perché avvenuta tra ragazzi di neanche 18 anni. Cos'è successo? Durante la finale tra Giorgione e Arzignano, valida per il titolo di Allievi Elite Under 17 (2002) in Veneto - la squadra di casa segna a fine primo tempo sfruttando l'errore di un giocatore avversario, ma con il portiere dell'Arzignano finito a terra

L'allenatore, Stefano Esposito, ordina immediatamente ai suoi di far segnare gli avversari, e così avviene: un giocatore dell'Arzignano si invola verso la porta e mette in rete, con i giocatori della squadra di casa completamente fermi. Il Giorgione vincerà la sfida per 2-1, ma il risultato è passato in secondo piano: il club ha ricevuto attestati di stima da parte di tutto il Veneto e soprattutto dal presidente della Figc regionale. Non si era mai vista una cosa così durante una finale, un gesto di fair play che rappresenta un piccolo pezzo di storia.

I più letti di calcio