Copa America, Uruguay-Giappone 2-2: qualificazione ai quarti rinviata per la Celeste

Calcio

Nella seconda giornata del girone C, il Giappone va avanti due volte con Miyoshi e viene raggiunto da Suarez e Gimenez. La traversa dice due volte di no all'Uruguay. Passaggio ai quarti rinviato all'ultima giornata per la nazionale di Tabarez, secondo punto nella storia della Copa America per i nipponici

ARGENTINA-QATAR LIVE

COSI' NEL PRIMO TURNO: CILE-GIAPPONE 4-0

LA GUIDA ALLA COPA AMERICA 2019

L'Uruguay fa un piccolo passo verso i quarti di finale, il Giappone tiene viva la speranza di andare avanti nella competizione. All'Arena do Gremio di Porto Alegre, la Celeste e i nipponici confezionano un 2-2 ricco di emozioni nella seconda giornata del gruppo C di Copa America. A sbloccare la partita al 25' del primo tempo è stato Miyoshi, bravo a raccogliere un lancio di Shibasaki, entrare in area da destra e saltare Laxalt (infortunato nell'occasione) prima di battere Muslera, a portare in vantaggio il Giappone. La Var assegna un rigore all'Uruguay sette minuti dopo, per un intervento falloso di N. Ueda su Cavani. Suarez non sbaglia: palla da una parte, Kawashima dall'altra. L'1-1 rischia di durare solo tre minuti: Cavani dai 25 metri trova un sinistro che batte Kawashima ma si infrange sulla traversa.

Nel secondo tempo, nel momento di maggior pressione della Celeste, è il Giappone a tornare avanti: respinta corta di Muslera su cross di Sugioka e ancora Miyhoshi deposita in rete per il 2-1. Anche in questo caso il vantaggio nipponico dura sei minuti: al 65' Gimenez stacca prima di tutti su angolo di Lodeiro e firma il 2-2. La traversa colpita di testa da Suarez al 79' è l'ultima emozione della partita. Il Giappone trova il suo secondo punto nella storia della Copa America, dopo quello del 1999 contro la Bolivia. La nazionale di Moriyasu si giocherà la qualificazione domenica contro l'Ecuador, mentre l'Uruguay (ora a quota 4 punti) dovrà vedersela con il Cile. In serata andrà in scena l'altra gara del girone C: il Cile proverà a ottenere l'approdo ai quarti di finale con 90 minuti d'anticipo, mentre l'Ecuador cerca punti per non abbandonare virtualmente la competizione già dopo soli due turni.

Miyoshi, esordio con bis

Protagonista nella serata di Porto Alegre è stato Koji Miyoshi. Il 22enne di proprietà degli Yokohama Marinos era all'esordio da titolare nella nazionale maggiore. Una prima indimenticabile, con due reti che permettono al Giappone di continuare a sperare nella qualificazione.

URUGUAY-GIAPPONE 2-2

25' Miyoshi (G), 32' rig. Suarez (U), 59' Miyoshi (G), 66' Gimenez (U)

Uruguay (4-4-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Laxalt (28' G. Gonzalez); Nandez (80' De Arrascaeta), Torreira, Bentancur, Lodeiro (73' Valverde); Suarez, Cavani. Ct: Tabarez.

Giappone (4-4-2): Kawashima; Iwata (87' Tatsuta), N. Ueda, Tomiyasu, Sugioka; Miyoshi (83' Kubo), Shibasaki, Itakura, Nakajima; Okazaki, Abe (67' A. Ueda). Ct: Moriyasu.

I più letti di calcio