Vince per 27-0, ma l'allenatore viene esonerato: "Non rispettati gli avversari"

Calcio

L'Invictasauro, formazione grossetana, ha battuto per 27-0 il Marina nel campionato juniores. Una vittoria così netta che ha scatenato la furia del presidente del club che ha esonerato l'allenatore: "Il nostro scopo è educare i ragazzi, gli avversari vanno rispettati"

Vincere per 27-0 e venire… esonerato. Sembrerà incredibile e invece è tutto vero: "vittima" l’allenatore dell’ Invictasauro, formazione grossetana che nella partita del campionato juniores provinciali, ha vinto 27-0 contro il Marina. Un risultato che non è affatto piaciuto al presidente, Paolo Brogelli, e alla dirigenza della società, con conseguente esonero dell’allenatore e le pronte scuse agli avversari. "Abbiamo appreso con stupore e rammarico - si legge in una nota ufficiale dell'Invicta - il punteggio della partita con la quale la nostra squadra juniores ha inflitto al Marina calcio 27 reti. I presupposti e i valori con i quali, da una vita, sono nel mondo del calcio giovanile, sono agli antitesi di cose del genere". Il comunicato poi prosegue: "L'avversario va sempre rispettato e oggi non è avvenuto. In qualità di presidente mi scuso sinceramente con la società Marina. Comunico che il nostro direttivo ha deciso, unanime, di esonerare il signor Riccini. I nostri tecnici devono avere il compito di allenare e, soprattutto, di educare i ragazzi. Questo oggi non è avvenuto", conclude il comunicato.

I più letti di calcio