Flamengo-Internacional: tifoso paga la penale per far giocare Rodinei, lui viene espulso

in brasile

L'incredibile vicenda dal Brasile: una clausola impedisce a Rodinei dell'Internacional di giocare contro la sua ex squadra, il Flamengo. Un ricco imprenditore, però, paga la penale di tasca propria pur di vederlo in campo nel match che vale il titolo. E Rodinei... si fa espellere

E pensare che c’era anche chi aveva pagato, pur di permettergli di giocare. L’incredibile storia del tifoso che ha sborsato di tasca propria i soldi della clausola necessari per far giocare a Rodinei dell'Internacional la partita contro il Flamengo viene dal Brasile, e se già di per sé è piuttosto singolare, il finale a sorpresa la rende ancor più spettacolare.

Match "scudetto" alla penultima giornata

I fatti: a due giornate dalla fine del campionato, Internacional e Flamengo lottano per il titolo, con i primi avanti di un punto in classifica. Proprio alla penultima giornata il calendario prevede lo scontro diretto, gara che per il club di Porto Alegre vale una bella fetta di un titolo atteso da 42 anni, e che purtroppo si appresta a giocare senza Rodinei, leader della difesa arrivato all’Internacional in prestito proprio dal Flamengo. Nessun infortunio, è una clausola del contratto che gli impedisce di scendere in campo contro la sua ex squadra, a meno che…

Ci pensa il tifoso

A meno che non venga pagata una penale di un milione di reais (circa 185mila euro), ed è qui che il famoso tifoso – o meglio, tifoso famoso, visto che si tratta di un ricco uomo d’affari brasiliano – dell’Internacional scende in campo. Lui, Elusmar Scheffer, lo fa solo metaforicamente, versando i soldi della multa, ma consente a Rodinei di farlo concretamente, nel match più importante della stagione.
 

Il lieto fine, purtroppo, non esiste, almeno per il signor Scheffer; o forse, al contrario, la vicenda ci vuole insegnare che i soldi non possono comprare proprio tutto. E così finisce non solo che l’Internacional perde (2-1) venendo sorpassato in classifica (-2) a una giornata dalla fine, ma con la beffa dell’espulsione dell’ingrato Rodinei, che con il rosso a inizio ripresa, sul risultato di 1-1, di fatto spiana la strada verso la vittoria al Flamengo. Poco dopo infatti è l’ex Inter Gabigol a segnare il 2-1 che decide la sfida e, forse, la corsa al titolo.
 

Il ricco imprenditore, però, non ne vuole sapere di uscire sconfitto in questo modo. La prossima “valigetta” è già pronta, questa volta con una “donazione” al San Paolo, prossimo avversario del Flamengo, affinché ce la mettano tutta per fermare la capolista Internacional. Basterà?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche