Mino Raiola, morto a 54 anni il procuratore di Ibrahimovic e Donnarumma

lutto

Il noto procuratore aveva 54 anni. Ricoverato a gennaio, negli ultimi mesi le sue condizioni si erano aggravate. Era l'agente di campioni come Ibrahimovic, Donnarumma, Pogba e Balotelli. L'annuncio è stato dato dalla famiglia

È morto a 54 anni Mino Raiola, il famosissimo agente di alcuni dei più grandi campioni del calcio, come Ibrahimovic o Donnarumma. Operato d’urgenza nel mese di gennaio a Milano, negli ultimi mesi le sue condizioni si erano aggravate. L'annuncio è stato dato dalla famiglia.


Nato a Nocera Inferiore il 4 novembre 1967, aveva di fatto rivoluzionato la figura del procuratore, partendo da zero: cresciuto in una famiglia emigrata in Olanda aveva lavorato come cameriere nell’attività del padre, fino all’ingresso nel mondo del calcio, inizialmente come rappresentante all’estero di giocatori olandesi (nel 1993 fece da intermediario nell’affare che portò Bergkamp e Jonk all’Inter).

I campioni di Raiola

vedi anche

I TALENTI SCOPERTI DA MINO RAIOLA

Diventato agente Fifa, la sua scalata verso il successo si fa inarrestabile, con l’incontro con Ibrahimovic che gli cambia la vita. Con Zlatan nasce anche un rapporto di sincera amicizia, che porterà sempre lo svedese a consultare Raiola prima di qualsiasi decisione o scelta sul suo futuro.

Tra gli altri grandi di cui è stato agente, anche Pogba, Balotelli, Donnarumma (noto il suo braccio di ferro con il Milan quando si trattava il rinnovo del contratto, con il portiere portato poi al Psg) mentre di recente si era unito alla sua “scuderia” anche Haaland.