Dejan Kulusevski da applausi: ha vinto il Pallone d'Oro svedese 2022

IL PREMIO
Foto Instagram @dejan.k10

Primo trionfo in carriera nel Guldbollen per Dejan Kulusevski, ex Juventus e oggi al Tottenham che ha vinto il Pallone d'Oro svedese 2022. Le motivazioni di Aftonbladet e della Federazione: "Con intelligenza e maturità, è diventato un giocatore di spicco nel campionato più difficile del mondo". Premio conquistato a 22 anni: il pluripremiato Ibrahimovic (12 titoli) ci era riuscito la prima volta a 24 anni

Dejan Kulusevski ha vinto il Pallone d'Oro svedese 2022. Prima volta in carriera per il jolly offensivo del Tottenham, ex Juventus, che ha conquistato il premio assegnato dal quotidiano Aftonbladet e dalla Federcalcio nazionale al miglior giocatore svedese dell'anno solare. Classe 2000, Kulusevski segue nell'albo d’oro del riconoscimento ad Emil Forsberg del Lipsia. Le motivazioni della Federazione svedese: "Dejan è stato premiato per le sue prestazioni in Nazionale e nella squadra di club del Tottenham. Con intelligenza di gioco e maturità, è diventato in breve tempo un giocatore di spicco nel campionato più difficile del mondo". Trasferitosi lo scorso gennaio dalla Juve a Londra, Kulusevski si è imposto nella squadra di Conte mettendo insieme 6 gol e 13 assist in 33 presenze complessive. Numeri importanti che gli hanno riservato il Guldbollen 2022.

Più giovane di Ibra a vincerlo

approfondimento

Conte: "Kulusevski è un crack, ha grandi qualità"

Dodici i trionfi di Zlatan Ibrahimovic nella storia del riconoscimento, recordman assoluto per vittorie ma non per precocità: la prima volta di Ibra arrivò nel 2005 all’età di 24 anni, preceduta proprio da Kulusevski vincitore a 22 anni. L’ultimo giocatore più giovane a festeggiare era stato Tomas Brolin (21 anni) nel 1990. "L'intero anno è stato assolutamente fantastico - ha commentato Kulusevski -, al Tottenham mi è sembrato di rinascere, di ritrovare la fame. Sento che sto migliorando ogni giorno e mi diverto tantissimo quando gioco. Penso di poter fare molto meglio, sono sulla strada giusta. Mi sento come se stessi imparando cose nuove ogni giorno. Sto migliorando molto e sto sviluppando la mia comprensione del gioco. Mi sento davvero bene in questo momento, ma voglio di più. Questo premio è qualcosa per cui mi sento grato, ma dal giorno seguente si torna ad allenarsi".