Coppa Africa, i risultati degli ottavi: Benin elimina Marocco ai rigori. Passa il Senegal

Coppa D'Africa

Subito una grande sorpresa negli ottavi di finale della Coppa d'Africa. Il Benin conquista la prima storica qualificazione ai quarti battendo il Marocco nella lotteria dagli 11 metri: decisivi gli errori di Boufal e En-Nesyri. I tempi regolamentari si erano chiusi sull'1-1, con un altro rigore fallito da Ziyech all'ultimo minuto di recupero. In serata si qualifica anche il Senegal che, grazie a Mané, piega 1-0 l'Uganda: ai quarti affronterà il Benin

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

MAROCCO-BENIN 2-5 dcr

53' Adilehou (B), 76' En-Nesyri (M)

Gli ottavi di finale di Coppa d'Africa cominciano con un clamoroso risultato. Il Benin elimina il Marocco ai calci di rigori e si guadagna, per la prima volta nella sua storia, l'accesso ai quarti. Lo fa senza aver mai vinto una partita, ai tempi regolamentari, nella storia della competizione (5 pareggi e 8 sconfitte). Gara pazza quella dell'Al Salam, cresciuta notevolmente d'intensità a partire dalla seconda frazione di gioco. Il primo tempo, infatti, vede un prevedibile dominio territoriale dei marocchini, incapaci però di costruire nitide occasioni da gol. In avvio di ripresa, invece, è la Nazionale di Dussuyer che trova a sorpresa il vantaggio sugli sviluppi di un angolo, con la zampata di Adilehou che coglie impreparato Bounou. Il Ct Renard si gioca subito la carta Boufal e il giocatore, di proprietà del Southampton, sfiora il pari pochi secondi dopo il suo ingresso in campo. Il Marocco insiste e firma l'1-1 a un quarto d'ora dal termine grazie a En-Nesyri che sfrutta un regalo di Adeoti e batte il portiere da posizione ravvicinata. Si arriva, dunque, al quarto minuto di recupero, dove Sessegnon stende Hakimi in area e concede rigore ai marocchini: dal dischetto si presenta Ziyech che spiazza il portiere ma colpisce un clamoroso palo. Il match prosegue, così, ai supplementari, nel quale l'unico episodio degno di nota è il secondo giallo, e conseguente espulsione, incassato da Adenon che si rifiuta di uscire inizialmente dal terreno di gioco. Il Benin resiste in 10 fino ai calci di rigore. Nella lotteria dagli 11 metri Boufal spara alto, mentre Allagbé devia sulla traversa il tiro di En-Nesyri: una parata che elimina il Marocco e regala un sogno alla Nazionale di Dussuyer.

TABELLINO

MAROCCO (4-2-3-1): Bounou; Dirar (74' Mazraoui), Da Costa, Saiss, Hakimi; El Ahmadi (107' Fajr), Boussoufa; Amrabat (88' Idrissi), Ziyech, Belhanda (59' Boufal); En-Nesyri. Ct. Renard

BENIN (3-4-3): Allagbè; Adilehou, Adenon, Verdon; Sessegnon, Adeoti, Mama, Imorou; Dossou (87' Tidjani), Soukou (69' Djigla), Potè (108' D'Almeida). Ct. Dussuyer

Ammoniti: Soukou (B), Idrissi (M), El Ahmadi (M), Mama (B), Anané (B)

Espulsi: Adenon al 97' per doppia ammonizione

Note: Ziyech sbaglia rigore al 90+6'

Rigori: decisivi gli errori di Boufal (alto) e En-Nesyri (parato)

UGANDA-SENEGAL 0-1

15’ Mané

L’avversaria del Benin ai quarti sarà il Senegal, vincitore in serata della sfida contro l’Uganda. Successo di misura quello ottenuto dai ragazzi di Cissé, contro una Nazionale corta nei reparti e attenta a non lasciare facili corridoi al veloce attacco senegalese. Gli uomini in maglia verde partono comunque forte e, nonostante l’aggressività degli avversari, sbloccano al 15’. La rete è di Mané, lanciato davanti alla porta da Niang, e letale col mancino sul secondo palo. La reazone dell’Uganda arriva dai piedi di Okwi che, prima, lascia partire una cannonata dalla distanza e, poi, impegna Gomis con un destro incrociato. Dopo un’ora di gioco, Mané ha la chance della doppietta dagli 11 metri, guadagnato da lui stesso. Dal dischetto, però, l’attaccante del Liverpool si fa ipnotizzare da Onyango e tiene in vita l’Uganda. La buona volontà, tuttavia, non basta alla Nazionale di Desabre per trovare il pareggio. Gomis, sulla punizione battuta dal neo-entrato Kateregga, spegne in tuffo le ultime speranze e trascina il Senegal al turno successivo.

UGANDA (4-1-4-1): Onyango, Mugabi, Walusimbi, Wasswa (18’ Awanyi), Juuko; Azira; Abdu, Aucho (77' Kateregga), Okwi, Miya; Kaddu (57' Kyambadde). Ct. Desabre

SENEGAL (4-2-3-1): Gomis; Sabaly, Koulibaly, Gassama, Kouyate; Gueye, Ndiaye; Saivet (69' Diatta), Sarr (81' Keita), Mané; Niang (85' Diagne). Ct. Cissé

Ammoniti: Onyango (U), Okwi (U), Ndiaye (S), Aucho (U), Koulibaly (S)

Note: Mané sbaglia il rigore al 61’

I più letti di calcio