Coppa Africa, i risultati dei quarti: Senegal e Nigeria volano in semifinale

Coppa D'Africa

Un gol del giocatore dell'Everton decide il primo quarto di finale della Coppa d'Africa. Vittoria meritata della Nazionale di Cissé, con il Benin costretto a chiudere in 10 per il rosso inflitto a Verdon. Si qualifica anche la Nigeria, uscita vincitrice dal duello contro il Sudafrica grazie alla rete all'89' di Troost-Ekong, difensore dell'Udinese

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

SENEGAL-BENIN 1-0

69' Gueye

È il Senegal la prima semifinalista della Coppa d'Africa. La Nazionale di Cissé prende il comando del gioco fin dai primi minuti, ma fatica inizialmente ad abbattere il muro del Benin. Anzi, sono proprio i ragazzi di Dussuyer ad avere la prima grande occasione del match con il colpo di tacco di Poté, fuori di un soffio. Il Senegal, invece, si rende pericoloso nel recupero del primo tempo, quando Niang pecca di freddezza davanti al portiere e, sulla respinta, Mané non riesce a ribattere in rete. I giocatori in maglia gialla costruiscono due buone opportunità anche in avvio di ripresa, ma a colpire sono i "Leoni di Teranga": al 69' Gueyé parte dalla trequarti, chiude uno splendido triangolo con Mané e, arrivato davanti alla porta, battezza l'angolo alla destra del portiere. Con la situazione di vantaggio, l'attaccante del Liverpool trova a disposizione ampi spazi per firmare il raddoppio. Il Var gli toglie la gioia del 2-0 - il secondo gol annullato nel match - e, pochi secondi dopo, Mané manca il colpo del ko da pochi passi. Il 27enne supera il portiere ma perde l'equilibrio al momento della conclusione, poi sul proseguire dell'azione sia lui che il neo-entrato Diagne non riescono a segnare per l'opposizione sulla linea dei difensori del Benin. La gara del Senegal si mette ulteriormente in discesa a sette minuti dal termine, grazie all'espulsione per fallo da ultimo uomo inflitta a Verdon. È l'episodio che chiude definitivamente l'incontro e qualifica il Senegal.

TABELLINO

SENEGAL (4-2-3-1): Gomis; Sabaly, Koulibaly, Gassama, Kouyaté; Gueye (89' Sané), Ndiaye; Mané, Saivet, Keita (65' Diatta); Niang (64' Diagne). Ct. Cissé

BENIN (4-5-1): Allagbé; Baraze, Imorou, Verdon, Adilehou; Soukou (81' Djigla), Poté (77' Dossou), Adeoti, Sessegnon, D’Almeida (69' Mama); Mounié. Ct. Dussuyer

Ammoniti: Soukou (B), Mané (S), Mounié (B)

Espulsi: Verdon all'83

NIGERIA-SUDAFRICA 2-1

27' Chukwueze (N), 71' Zungu (S), 89' Troost-Ekong (N)

In serata fa festa anche la Nigeria, uscita vincitrice all’ultimo respiro nello scontro con il Sudafrica. Dopo quasi mezz’ora di sostanziale equilibrio, le Super Aquile trovano il guizzo che sblocca il punteggio. Iwobi lavora un bel pallone sulla sinistra e lo serve in mezzo, dove è preciso l’inserimento di Chukwueze che, con due tentativi, batte Williams. Il gol carica emotivamente l’attaccante del Villarreal, pericoloso in almeno altre due occasioni prima dell’intervallo. In avvio di ripresa la Nigeria va a un passo dal 2-0, con la clamorosa traversa colpita su punizione da Etebo. I sudafricani sembrano pronti a soccombere, ma al 69’ trovano il pari grazie a Zungu che, di testa, finalizza nel migliore dei modi un calcio da fermo. La Nazionale di Rohr, però, non molla e a un minuto dal termine arriva il gol qualificazione. La firma è di Troost-Ekong, difensore dell’Udinese, che approfitta di un’uscita alta sbagliata dal portiere e insacca a porta vuota.

TABELLINO

NIGERIA (4-2-3-1): Akpeyi; Awaziem, Troost-Ekong, Collins, Omeruo; Etebo, Ndidi; Chukwueze, Iwobi, Musa; Ighalo. Ct. Rohr

SUDAFRICA (4-3-3): Williams; Mkhize, Mkhwanazi, Hlanti, Hlatshwayo; Zungu, Furman, Mokotjo; Tau, Mothiba, Lorch (58' Zwane). Ct. Baxter

Ammoniti: Mothiba (S), Musa (N), Hlatshwayo (S), Tau (S), Mkhize (S)

I più letti di calcio