Coppa Africa, Bounedjah da urlo: l'eroe dell'Algeria meglio di Messi e Cristiano Ronaldo

Coppa D'Africa

Decisivo nella finalissima vinta contro il Senegal, l'attaccante 27enne ha regalato il 2° titolo nella competizione alla Nazionale algerina. Gioca in Qatar nell'Al Sadd e si era già affermato come il re dei bomber nel 2018 con 59 gol complessivi davanti ai big di Barcellona e Juventus. E continua a segnare con una continuità impressionante

L'ALGERIA VINCE LA COPPA D'AFRICA

BENNACER MIGLIOR GIOCATORE DEL TORNEO

LE NEWS DI SKY SPORT ANCHE SU WHATSAPP

Notte di festa per l’Algeria targata Belmadi, vittoriosa nella finalissima della Coppa d’Africa disputata in Egitto. Secondo titolo nella competizione a distanza di 29 anni per le Volpi del Deserto ai danni del Senegal, protagonista suo malgrado di un’autentica maledizione nella rassegna mai conquistata. Il trionfo è tutto della Nazionale algerina nel segno di Ismael Bennacer, miglior giocatore del torneo e futuro acquisto del Milan, ma soprattutto di Baghdad Bounedjah. È lui l’eroe della squadra di Belmadi nell’epilogo maturato al Cairo, due gol realizzati alle spalle della coppia Mahrez-Ounas (3 centri a testa) eppure determinante nel risolvere il match più importante dopo soli due minuti di gioco. Aveva già segnato all’esordio contro il Kenya e sbagliato tra le lacrime un rigore ai quarti con la Costa d’Avorio, tuttavia è stato proprio il centravanti classe 1991 a riscrivere la storia dell’Algeria in Coppa d’Africa. E i più attenti ricorderanno il suo nome già balzato alle cronache negli ultimi mesi.

Eroe dell'Algeria e re dei bomber: chi è Bounedjah

Attaccante di 27 anni in forza all’Al Sadd, Baghdad Bounedjah ammette trascorsi in patria e in Tunisia fino al presente nella Stars League qatariota. Destinazione dove nel 2018 si è laureato sovrano del gol a livello mondiale: 59 le reti segnate in 40 incontri disputati, bottino pazzesco che l’aveva collocato davanti a fuoriclasse assoluti come Leo Messi (51 centri in 54 gare complessive) e Cristiano Ronaldo, 49 firme personali dopo essere sceso in campo 53 volte. Per carità, la caratura del campionato qatariota non può reggere il confronto con lo spessore della Liga e della Serie A, tuttavia l’ottimo Bounedjah ha sfruttato eccome il peso specifico di compagni come Gabi e soprattutto Xavi appena passato dal campo alla panchina. Marsiglia e Leeds avevano chiesto informazioni, lui non volle saperne prolungando il suo contratto fino al 2024. E nel 2019 sta ritoccando i suoi numeri trovando il gol praticamente in ogni gara: 10 reti in 11 uscite in campionato, due nella Champions asiatica e altrettanti in Coppa d’Africa dopo il tris in altrettante amichevoli pre-torneo. Insomma, l’eroe dell’Algeria si conferma un bomber sempre più spietato.

I più letti di calcio