Inter-Lione 1-0: gol e highlights. Decide una rete di Lautaro Martinez

Qualche sofferenza nel primo tempo e un grande Handanovic a dire di no ai giovani del Lione. Poi la ripresa e il gol di Lautaro Martinez, grazie al velo di Politano. Spalletti batte il Lione e vince la sua prima partita nella ICC

CLICCA QUI PER LE STATISTICHE DI INTER-LIONE

MILAN-BARCELLONA LA PARTITA

LE ALTRE DI A: JUVENTUS - NAPOLI - TUTTE LE AMICHEVOLI

INTER LIONE 1-0

52' Lautaro Martinez

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio (81' Zappa), de Vrij (59' Ranocchia), Skriniar, Dalbert; Gagliardini (59' Vecino), Asamoah (71' Emmers); Politano (81' Roric), Lautaro (71' Salcedo), Karamoh (59' Joao Mario); Icardi. All. Spalletti
Lione (4-3-3): Gorgelin; Rafael, Solet, Martins-Pereira, Dubois (82' Mendy); Diop, Ferri (82' Caqueret), Ndombele (74' Aouar); Terrier (74' Depay), Maolida (74' Maolida), Mariano (61' Gouiri). All. Genesio
Ammoniti: 39' Diop (L), 43' Martins Pereira (L), 55' Ferri (L), 63' Lautaro (I), 72' Ranocchia (I)

Vince l’Inter, che ringrazia Lautaro Martinez e si prende i primi tre punti nella ICC. Buon test per Spalletti, sicuramente rinfrancato dalla ripresa dopo un primo tempo complicato. Alla fine decide proprio l’argentino, al secondo centro di questo pre campionato. Ottima la giocata di Politano che apre per Dalbert in fascia iniziando l’azione e la decide con un velo che smarca il suo numero 10 solo a centro area per il vantaggio. Qualche difficoltà di troppo a inizio gara, dove però il solito Handanovic ha regalato certezze, salvando il risultato almeno tre volte. Nella ripresa miglior gestione dell’Inter (sempre avanti nel possesso palla anche nella prima frazione). Dunque la girandola di cambi con dentro i vari Ranocchia, Vecino, Joao Mario e i giovanissimi del vivaio. 

La partita

Una buona Inter nei primi minuti, poi la forma fisica di un Lione che inizierà il proprio campionato tra una sola settimana si è fatta vedere, nonostante i tanti giovani tra i titolari per Genesio. Rafael, Terrier e nel finale di tempo Mariano Diaz hanno impegnato Handanovic, il migliore dell’Inter fin qui. Per due volte anche graziato da due errori clamorosi di Maloida, e dello stesso Diaz, da ottima posizione e in area. Per i nerazzurri insidiosi Politano e Karamoh con due tiri da fuori, pur senza essersi realmente avvicinati al gol. Ancora da affinare l’intesa Lautaro-Icardi.

Nella ripresa i meccanismi della coppia di argentini non migliorano, ma è proprio Lautaro a sbloccare la partita. Decisiva la giocata di Politano e l’assist di Dalbert. Il numero 10 nerazzurro aveva riaperto la seconda frazione impattando di testa un cross di Politano, sfiorando già il gol. Dopo la rete, invece, una grande occasione per Dalbert per il raddoppio. Poi, da segnalare, solo i tanti e classici cambi, che hanno spezzato l’inerzia del gioco che non ha regalato più altre emozioni.

I più letti