24 giugno 2017

Confederations Cup: Messico-Russia 2-1. Tricolor in semifinale

print-icon

La nazionale di Osorio va sotto ma poi ribalta il risultato e vince 2-1 contro i padroni di casa che erano passati in vantaggio con Samedov: di Nestor Araujo e Lozano le reti della "Tricolor". Nel finale espulso Zhirkov. Messico secondo nel gruppo A dietro al Portogallo

MESSICO-RUSSIA 2-1

25' Samedov (R), 30' Nestor Araujo (M), 52' Lozano (M)

Un vero e proprio spareggio per il passaggio del turno e la qualificazione alle semifinali. Alla Russia sarebbe servita una vittoria per passare come seconda, il Messico aveva l'opportunità di superare, nonostante la parità di punti nel girone, il Portogallo. La squadra di Osorio è riuscita nell'intento di eliminare i padroni di casa al termine di una partita complicatissima che ha visto il Messico sotto prima della rimonta.

Formazione tipo per i messicani con il solito 4-3-3 fatto di possesso palla, tagli e grande qualità, soprattutto a metà campo e nella fase offensiva con Chicharito ad agire quasi da "falso nueve" per gli inserimenti di Vela e Lozano. Solito Hector Herrera a giostrare il gioco a metà campo. Per quanto riguarda i russi un 3-5-2 con Zhirkov e Samedov da sfruttare in ampiezza per garantire la superiorità numerica a metà campo.

La strategia adottata da Cherchesov ha funzionato alla perfezione nel primo quarto di gara: grande densità a centrocampo con il Messico incapace di sfuggire alla pressione sulla fase di possesso e dunque impossibilitato ad innescare le punte. E la Russia ne ha approfittato immediatamente, prima colpendo un palo, e poi grazie a Samedov che ha battuto Ochoa per l'1-0 che ha aperto le danze. Tuttavia, dopo il vantaggio, la Russia ha allentato la pressione, il Messico ha trovato più spazio, si è stanziato nella trequarti avversaria e ha trovato l'1-1 con un colpo di testa ben indirizzato da Nestor Araujo.

A inizio ripresa gol annullato (giustamente) alla Russia per posizione di fuorigioco di Samedov. Passata la paura la nazionale di Osorio ha trovato quasi casualmente il gol del vantaggio: rilancio lunghissimo ad occhi chiusi di Herrera fino al limite dell'area russa, Lozano ha creduto sulla possibilità di raggiungere il pallone prima di Akinfeev e con un colpo di testa ha mandato in rete dopo aver ricevuto anche un calcione al petto da parte del portiere del Cska Mosca.

Dopo il vantaggio, il Messico ha leggittimato il successo, ha sfiorato ancora il gol, o meglio, aveva segnato con Moreno ma la rete è stata annullata, anche qui giustamente per fuorigioco, con l'ausilio della VAR. Nel finale la Russia ha provato a gettare il cuore oltre l'ostacolo sebbene un pari non sarebbe bastato per la qualificazione. Il Messico ha provato a gestire senza correre ulteriori rischi e ha centrato la semifinale finendo a pari punti con il Portogallo nel gruppo A ma con una peggiore differenza reti. Se la vedrà molto probabilmente contro Germania o Cile.

Premier League 2017-2018

Tutti i siti Sky