12 ottobre 2017

Mistero Weah: Maldini e Desailly lo celebrano come presidente della Liberia ma manca l'ufficialità

print-icon
George Weah candidato alla presidenza in Liberia (Getty)

George Weah candidato alla presidenza in Liberia (Getty)

Gli ex compagni di squadra si sono congratulati con lui su Instagram per il suo successo elettorale e i social sono stati invasi da post in suo onore, ma la notizia non è ufficiale

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELL'8^ GIORNATA

 

E’ stato celebrato su tutti sui social, ma ancora manca l’ufficialità della sua elezione alla presidenza della Liberia. E’ mistero intorno a George Weah: nelle scorse ore molti suoi ex compagni di squadra si erano congratulati con lui per il suo successo elettorale, ma la notizia non si è rivelata ufficiale. Paolo Maldini aveva postato su Instagram una foto di loro due durante alcuni festeggiamenti in campo ai tempi del Milan con tanto di didascalia: “Congratulazioni al mio caro amico George Weah che ha vinto le elezioni ed è diventato il nuovo presidente della Liberia. Sono sicuro che l’uomo umile e generoso che ho conosciuto 20 anni fa sarà il leader perfetto per le persone del suo amato paese. Tutto l’affetto e il supporto da me e dalla mia famiglia”. Lo stesso aveva fatto Marcel Desailly: “Congratulazioni a Mr Le #président George Weah. Lavora duro per fare la differenza per la tua gente" – era stato il commento del francese sui social. A dispetto di tutte le celebrazioni, l’elezione di Weah alla presidenza del suo paese non è ancora ufficiale. Al momento la stampa africana è molto cauta. L'account Twitter della commissione elettorale della Liberia ha infatti diffidato dal credere a notizie non ufficiali. Nelle scorse ore è spuntato anche un tweet di congratulazioni di un politico liberiano, ma successivamente si è scoperto essere falso.

 

I PIU' VISTI DI OGGI