user
17 ottobre 2018

Neymar e la 10 del Brasile: "Non la volevo, mi ha obbligato Dani Alves"

print-icon

Il talento del Paris Saint-Germain svela un curioso retroscena sulla maglia numero 10 del Brasile: "Volevo indossare la 7 di Robinho o l'11, ma sono stato obbligato da Dani Alves prima della Confederations Cup"

MUNDO: NEYMAR VUOLE TORNARE, BARÇA CI PENSA

BRASILE, MIRANDA AL FOTOFINISH: 1-0 ALL'ARGENTINA

Un numero che ormai lo rappresenta – nel suo club così come in Nazionale – ma che, in realtà, non avrebbe voluto indossare se non 'costretto' da Dani Alves. Neymar e la maglia numero 10 del Brasile, storia di un amore tutt'altro che spontaneo. “Il mio principale idolo è sempre stato Robinho, tanto che al Santos volevo giocare con il suo numero 7 e così ho iniziato a farlo. Dopo, quando è tornato, ovviamente ho ceduto a lui quello che era il suo numero e ho preso l’11 che era la seconda scelta che più mi piaceva", racconta proprio Neymar in un’intervista rilasciata a UOL Esporte. Il fuoriclasse del Paris Saint-Germain svela poi quando e come è arrivata la decisione di indossare la maglia numero 10 del Brasile: "Prima della Confederations Cup il Commissario tecnico era Scolari e stava distribuendo le numerazioni per rendere ufficiali i numeri di maglia. Io – prosegue Neymar – gli dissi che mi piacevano il 7 e l’11 ma in quel momento Dani Alves, che era vicino a me, mi ha guardato e mi ha detto 'tu sei il 10, prendilo. Devi assumerti la responsabilità di vestire quel numero'". Detto, fatto. Un consiglio/obbligo arrivato dunque Dani Alves, giocatore con cui Neymar ha condiviso l’esperienza al Barcellona, nella Nazionale verdeoro e adesso nel Paris Saint-Germain.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi