Caricamento in corso...
08 luglio 2017

Ajax, Nouri collassa in campo. Aritmia cardiaca ma è fuori pericolo

print-icon

Il centrocampista di origini marocchine si è accasciato improvvisamente al 72' della gara amichevole tra i "Lancieri" e i tedeschi. Immediatamente soccorso gli è stato praticato un massaggio cardiaco. E' stato trasportato in elicottero in ospedale. E' stabile. L'Ajax ha comunicato su Twitter: "Si è trattato di un'aritmia cardiaca". Poi le buone notizie: "In terapia intensiva ma è fuori pericolo"

Attimi di paura durante l'amichevole tra Ajax e Werder Brema. Al minuto 72 sul punteggio di 2-1 per i tedeschi, Abdelhak Nouri si è accasciato improvvisamente sul terreno di gioco lamentando un malore. Immediata l'interruzione del match per prestare i primi soccorsi al giocatore olandese di origini marocchine. Nouri è stato visitato sul campo dai medici che gli hanno praticato un massaggio cardiaco anche con l'ausilio di un defibrillatore e lo hanno stabilizzato. Le operazioni sono durate una ventina di minuti dopodiché lo sfortunato centrocampista è stato trasportato in elicottero in ospedale.

Il messaggio dell'Ajax

Dal profilo Twitter ufficiale dell'Ajax sono trapelate le prime informazioni sulle sue condizioni di salute: il giocatore ha sofferto un'aritmia cardiaca, al momento è stabile e il suo cuore ha continuato a battere. Nouri, centrocampista classe 1997, è cresciuto nel settore giovanile dell'Ajax e nella scorsa stagione aveva avuto l'opportunità di esordire in prima squadra il 29 ottobre nel match vinto 1-0 contro l'Excelsior. Alla fine della stagione aveva collezionato un totale di 9 presenze.

Buone notizie da Amsterdam: Nouri fuori pericolo

In serata sono arrivate notizie piuttosto confortanti. Il giocatore è ad Amsterdam in ospedale ed è sottoposto alle cure dei medici nel reparto di terapia intensiva, secondo quanto riporta il profilo Twitter ufficiale del club olandese, ed è fuori pericolo.

Heard the shocking news from Nouri. He is breathing again thank goodness . #bestrongappie #youhavetoshowtheworldsomuch

Un post condiviso da Frank de Boer (@frank150570) in data: