Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 dicembre 2009

Juve, oggi il Cda. Cannavaro: "Non siamo diventati scarsi"

print-icon
cir

L'allenatore della Juve Ferrara ieri durante il match all'Olimpico contro il Catania (foto AP)

Giornata delicata in casa bianconera: c'è attesa per il consiglio d'amministrazione che ratificherà il rientro di Roberto Bettega. Ma sul tavolo c'è anche la questione tecnica: i tifosi sono in fermento, meglio cambiare guida? I GOL DELLA JUVE SU SKY.it

GUARDA I GOL DELLA JUVE SU SKY.it

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS

"I risultati nell'ultimo mese sono stati pochi. Bisogna lavorare ancora di più e cercare di dare qualcosa in più. Non siamo diventati scarsi all'improvviso". Così Fabio Cannavaro, a Napoli, insieme all'allenatore della Juventus, Ciro Ferrara per una visita all'azienda ospedaliera Monaldi dove la Fondazione Cannavaro-Ferrara ha sostenuto i progetti "Dottor Sorriso" e "Di onda in onda" ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano quale fosse la ricetta per uscire dalla crisi.

"Ho analizzato tutto ieri. Oggi sono a Napoli per motivi molto importanti. E quindi adesso preferisco parlare solo di questo. Per il resto ci sarà tempo e modo di parlarne". Così il tecnico della Juventus, Ciro Ferrara, ha risposto ai giornalisti. "Sereno? Quando uno viene in una struttura ospedaliera come questa si vede che i problemi sono questi. Il mio lavoro è importante, molto importante ma nella vita ci sono problemi più grandi", ha concluso.

Si svolgerà nel pomeriggio il Cda della Juventus che approverà il ritorno di Roberto Bettega in società con le funzioni di uomo di collegamento tra la squadra e la dirigenza. Nel contesto, verranno discusse anche la posizione di Ciro Ferrara e le eventuali contromosse in caso di fiducia a tempo. Era previsto anche un altro tema di discussione, la riduzione del budget dopo l'eliminazione dalla Champions, che ha causato una perdita di 4,5 milioni di ricavi.

Doveva essere una riunione solo tecnica (appunto riguardante temi economici), mentre a questo punto diventa un appuntamento delicatissimo e di fondamentale importanza per l'immediato futuro bianconero, anche perché la tifoseria è in fermento e ieri si è sfiorata l'invasione di campo, con i tifosi della Scirea Nord scesi a pochi centimetri dal campo. Per fortuna si sono fermati, ma le contestazioni non lasciano dubbi sulla spaccatura ormai netta ed evidente anche nei confronti della dirigenza. Ieri il ds Alessio Secco ha incontrato una delegazione di tifosi per garantire il massimo impegno della società per uscire dalla crisi e per chiedere di abbassare i toni del dissenso.

LA NEVE FERMA IL CALCIO: LE FOTO DAI CAMPI

LE FOTO DELLA 17.MA GIORNATA DI SERIE A