Terremoto in Messico: la solidarietà del mondo dello sport

Calcio
terremotomessico_lapresse

Dopo la tragedia che ha colpito il Messico: sui social molti sportivi, tra cui Cristiano Ronaldo, Dybala e Hamilton, hanno espresso il loro cordoglio per le vittime

TERREMOTO IN MESSICO, LA DIRETTA DI SKYTG 24 - LO STADIO ATZECA SI SPACCA IN DUE

Il terremoto che ha colpito il Messico non ha lasciato indifferente il mondo dello sport. La scossa di magnitudo 7,1 della scala Richter è stata registrata nei pressi di Axochiapan, a sud di Città del Messico. Vista la criticità della situazione con più di 200 morti, l’interruzione dell’energia elettrica e i danni subiti da molte infrastrutture la Lega calcio messicana ha deciso di sospendere tutte le partite degli ottavi della coppa nazionale. L’eco del sisma è arrivato anche in Europa. Molti sportivi sui social hanno postato messaggi di cordoglio per le vittime. In particolare Cristiano Ronaldo, l’attaccante della Juve Paulo Dybala, i motociclisti Marquez e Viñales e il pilota di F1 Lewis Hamilton.

La solidarietà sui social

Su Twitter e Instagram il mondo dello sport ha manifestato il suo dispiacere per il terremoto con l’hastag Fuerza Mexico. Cristiano Ronaldo scrive:“Un abbraccio molto forte e solidale per il Messico”, Dybala twitta: “Il mio cuore oggi è con tutti i miei amici del Messico”. Anche nel mondo dei motori la solidarietà va a tutti le persone coinvolte nel terremoto. Pedrosa è più profondo:“Tutto il mio appoggio al popolo del Messico, fatevi forza in questi momenti difficili” e lancia l’hastag PrayforMexico. Anche Marquez e Viñales hanno espresso il loro cordoglio sui social, come ha fatto lo stesso Lewis HamiltonNadal ha preferito esprimere la propria solidarietà alle famiglie messicane su Instagram:“Tutto il mio appoggio e il mio affetto va alle famiglie delle vittime” ha scritto il tennista spagnolo.Il terremoto ha colpito soprattutto i giocatori e sportivi del centro-sud America e spagnoli. Molto intenso il tweet del difensore messicano della Roma Héctor Moreno: “Quando vedo la reazione della gente a eventi come questi, ho molta speranza per il mio paese. Soldiarietà amore e compassione per il Messico”. Hanno comunicato il loro dispiacere anche i giocatori del Torino Rincon e Iago Falque e il neo difensore del Valencia Murillo.

Terribles noticias de Mexico. Todo mi apoyo a los afectados y a los familiares de las víctimas.

Un post condiviso da Rafa Nadal (@rafaelnadal) in data:

La situazione in Messico

Il terremoto è arrivato dopo un sisma di magnitudo 8.2 che l’8 settembre ha provocato meno danni perché avvenuto nell’Oceano Pacifico. L'epicentro del sisma di 7,1 della scala Richter è stato nella regione Morelos, a circa 160 chilometri da Città del Messico. Nella capitale sono crollati circa 40 edifici e si è anche sgretolata una scuola elementare: 14 bambini sono stati salvati, 26 invece non c’è l’hanno fatta. In diverse zone si sono verifica fughe di gas che hanno scatenato incendi e oltre 4 milioni di persone sono rimaste senza elettricità. Il presidente messicano, Enrique Peña Nieto, ha convocato una seduta immediata del Comitato nazionale di emergenza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche