Neymar agli ex compagni del Barcellona: "Se tornassi, mi accettereste?"

Calcio

Il brasiliano ha recentemente fatto visita alla Ciutat Esportiva, quartier generale del Barcellona. Tra sorrisi, abbracci con i suoi ex compagni e un po' di nostalgia, secondo il quotidiano catalano Sport, si sarebbe lasciato scappare anche la frase 'incriminata'. Indice che forse al PSG non va tutto come dovrebbe...

Saudade, in Brasile sanno benissimo cosa significa. Mancanza, nostalgia, guardarsi un po' indietro ripensando al passato. Un sentimento che forse prova anche Neymar: strano pensare che anche a lui possa mancare qualcosa, eppure... Qualche giorno fa il protagonista del trasferimento estivo da record dal Barcellona al PSG "è tornato a casa", in visita alla Ciutat Esportiva, quartier generale del Barcellona. Una visita di cortesia. E pensare che, soprattutto con il presidente Bartomeu, Neymar non si era lasciato per niente bene. Con Messi e gli altri compagni però il discorso è ben diverso: abbracci, aneddoti da ricordare e quel pizzico di nostalgia che si concretizza in una battuta. Forse ironica, forse no: "Se tornassi, mi accettereste?", riporta il quotidiano Sport. Una domanda che potrebbe nascondere un po' di insoddisfazione latente in Neymar. Mostrarla a degli ex-compagni, ma prima di tutto a potenziali avversari, può anche essere una debolezza.

Así eran nuestros dias, yo contando las noticias 🤣😂 @leomessi @luissuarez9 me alegro verlos hermanos

Un post condiviso da Nj 🇧🇷 👻 neymarjr (@neymarjr) in data:

Rapporti tesi con Emery. E Sergio Ramos...

Qualche segnale, in questo senso, c'è. A Parigi il rapporto tra Neymar e Emery è tutt'altro che idilliaco. Secondo il quotidiano brasiliano UOL Esporte, il n.10 si sarebbe lamentato con dirigenza e compagni per le troppe sedute video (alcune anche a lui dedicate) imposte dall'allenatore. Secondo l'Equipe il linguaggio del corpo è eloquente e dimostrerebbe una distanza ormai incolmabile tra i due, a corollario di episodi in allenamento che lascerebbero intendere una tensione con l'allenatore. Senza dimenticare il famoso episodo del rigore conteso con Cavani: insomma, non è tutto rose e fiori. Anzi. Chi accetterebbe a braccia aperte Neymar è Sergio Ramos, che ai microfoni di Cadena Ser ha dichiarato: "Neymar al Real Madrid? Mi piace avere in squadra i giocatori migliori e lui è uno dei più forti al mondo. Se vuole venire la porta è aperta". Insomma, la tocca piano. Ma forse questo sarebbe troppo anche per Neymar, che porta con sé il segreto della risposta datagli da Messi e gli altri: "Se tornassi qui, mi accettereste?". Peccato per lui che anche un'eventuale risposta affermativa non sarà abbastanza.

I più letti di calcio