Australia, un giocatore spinge e butta giù il raccattapalle: scatta la rissa in campo

Calcio

Il Sydney vince 2-1 la finale della Westfield Australian Cup contro l'Adelaide United, ma a pochi minuti dalla fine si genera un parapiglia in campo: Michael Marrone, dell'Adelaide, si avventa su un ragazzino a bordo campo per affrettare la rimessa in gioco e lo travolge. Simon non ci stà e parte lo scontro

Minuto 114. Il Sydney ha da poco realizzato il gol del 2-1 al 111' nei supplementari della finale di FFA Cup australiana. L'Adelaide United non ci stà e vuole affrettare i tempi per non perdere la possibilità di pareggiare i conti e vincere la coppa. La palla finisce a lato tra le mani di un raccattapalle. Micheal Marrone, dell'Adelaide, si avventa sul ragazzo per prendere la palla e affrettare la rimessa in gioco ma per la troppa foga lo travolge. Il giovane finisce così a terra ma Matt Simon del Sydney non ci sta e si lancia su Marrone facendo partire la rissa generale. Alla fine Marrone viene espulso e l'Adelaide perde la finale, chiedendo poi scusa ufficialmente per quanto accaduto. Due i commenti via Tweet apparsi durante la partita sul profilo del Sydney in commento al fatto: "Marrone ha spinto un raccattapalle. Questa è spazzatura", poi seguito da un "CARTELLINO ROSSO! Marrone giustamente espulso. Bye Bye".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche