Juventus, Real Madrid, Bayern Monaco e Manchester United: ecco il ritorno delle maglie retrò

Calcio
maglieretro

Un ritorno al passato, è questa l'idea dell'Adidas per la prossima stagione. Il portale Footyheadlines svela in anticipo i modelli disegnati per bianconeri, Blancos, campioni di Germania e Red Devils. Potrebbero essere usati per una "notte retrò"?

FATTURATI, ECCO LA CLASSIFICA DEI CLUB EUROPEI

Il brand tedesco prepara una linea vintage, questa la novità (forse non l'unica) nell'abbigliamento delle grandi d'Europa per il 2018-2019. A darne notizia è stato il sito Footyheadlines.com, sempre attento sulle anticipazioni e sulle indiscrezioni riguardanti maglie e scarpe da gioco. Si ritorna al passato, con una celebrazione che parte dagli anni '50 ed arriva alle soglie del 2000. La celebrazione però potrebbe non essere tutta nelle tenute da gioco. Non è stato specificato se si tratterà di divise ufficiali da utilizzare durante tutta la stagione, più probabile che siano kit da indossare in occasioni speciali.  

L'idea potrebbe avvicinarsi alla cultura americana in voga, solo per fare un esempio, nella NBA: avere serate dedicate a temi particolari. Nel campionato di basket più famoso del mondo già si è vista più volte una serata con kit appositi, a questo punto non è azzardato pensare che possa sbarcare anche in Europa un'iniziativa analoga. O magari resterebbero completi a disposizione da utilizzare a scelta da ogni società (anche a seconda delle ricorrenze storiche). Come vestirebbe la Juventus? La maglia preparata da Adidas è chiaramente un richiamo agli anni '50, quando sulle divise della Vecchia Signora regnavano solo il bianco e il nero. Scudetto cucito sulla parte sinistra e unico altro particolare una "J" stilizzata sul fianco. Modello molto simile al 1951-1952, un ricordo probabilmente dedicato anche a Giampiero Boniperti.

Per il Real Madrid lo stile non cambia, semplicità assoluta. Si va solo avanti di qualche stagione: arriviamo agli anni '80. Periodo in cui a calcare il prato del Bernabeu erano Butragueno, Bernd Schuster, Vicente Del Bosque e Camacho. Torna il colore blu, che riempie una banda orizzontale e evidenzia il nome dello sponsor principale del club madrileno. Il bianco è protagonista assoluto, mentre lo stemma dei Blancos è rifinito con dettagli in oro. Secondo il portale che ha pubblicato per primo le foto, il costo di questa divisa del Real all'uscita sarà di 50 Euro, come per la Juventus.

Per i Red Devils maglia interamente rossa, maniche e colletto bianchi con inserti di nuovo rossi. In questo caso sembra proprio essere un richiamo ad una vittoria specifica: Coppa dei Campioni 1968. Un 4-1 con cui lo United aveva superato in finale il Benfica a Londra, Wembley. In quella formazione c'erano Best e Charlton (tra l'altro era un Manchester composto quasi esclusivamente da inglesi, a dimostrazione che di quel calcio non sono cambiate solo le tenute di gioco).

Per il Bayern di Monaco la divisa più classica possibile: interamente bianca con maniche rosse. Sembra trattarsi di un'evoluzione del modello del 1964, quando la maglia era completamente bianca, solo con piccoli dettagli rossi. Gli unici posti dove non comandava il bianco erano proprio colletto e maniche. Non era stata una stagione particolarmente vincente quella 1964-1965, ma certo rimane la prima maglia indossata da Gerhard Muller nel Bayern.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche