Olympiacos, il presidente multa e congeda la squadra: "Ora in campo la Primavera"

Calcio
olympiakos

L’ira del patron Evangelos Marinakis contro i propri giocatori dopo l’ultimo pareggio in campionato e il secondo posto perso: "Vi interessano solo le case e le auto. Io e i tifosi abbiamo sopportato abbastanza”. E per le ultime quattro partite giocheranno i ragazzi della primavera del club 

CALCIO ESTERO: TUTTE LE NOTIZIE

GRECIA, IL PRESIDENTE CON LA PISTOLA: L'EPILOGO

L’Olympiacos pareggia? Il suo presidente spedisce in vacanza anticipata la squadra e sceglie di mandare in campo la primavera per le ultime quattro partite di campionato. Decisione clamorosa in Grecia, presa da Evangelos Marinakis, patron deluso dai propri giocatori, e ora al terzo posto del campionato nazionale. Decisivo il pareggio per 1-1 contro il Levadiakos, formazione di metà classifica, il secondo nelle ultime tre partite dopo quello contro il Panathinaikos: “I tifosi e io abbiamo sopportato abbastanza. Le vostre vacanze cominciano oggi”. Il presidente Marinakis ha anche multato la squadra per 400mila euro. 

La classifica

Eppure la situazione nel massimo campionato greco è tutt’altro che compromessa: mancano quattro partite, e i punti di ritardo dalla vetta sono appena 3, uno solo dal secondo posto, anche se AEK (prima) e PAOK (seconda) hanno entrambe una partita da recuperare. In caso di vittorie, a quel punto, i distacchi diventerebbero davvero importanti, viste le pochissime gare per la fine della stagione. “Ricostruirò l'Olympiacos dalle basi e diventerà la squadra che noi sogniamo - ha detto Marinakis nel post partita dopo il pari dei suoi -  a voi giocatori interessano solo le case e le auto, non vi importa nulla di questo club. Vi pago milioni perché abbiate tutto, ma per le vostre azioni ho cacciato tre allenatori (Besnik Hasi fino a fine settembre, il greco Takis Lemonis fino a gennaio, ed ora squadra allo spagnolo Óscar García, ndr) quando invece, tirando le somme, la colpa era vostra”.

Dentro la Primavera 

La decisione veramente eclatante, oltre alla multa e alle dichiarazioni furenti post partita, è quella di schierare la Primavera per chiudere il campionato. I 400mila euro di multa saranno infatti destinati proprio ai giocatori dell’under 20 del club che finiranno il campionato, insieme a qualche membro della prima squadra salvatosi dalla punizione e dall’ira del suo patron. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche