Ibra star, sconfitto alla seconda partita si consola al cospetto di Shaquille O'Neal

Calcio
NBA_Ibra

Nella seconda gara dei suoi Galaxy dal suo arrivo a Los Angeles, l'attaccante svedese ha conosciuto il gusto amaro della sconfitta (0-2 contro lo Sporting Kansas City), ma i sorrisi non sono mancati quando è stato ospite in prima fila dei Los Angeles Lakers per una recente gara NBA

Dopo lo strepitoso esordio nel derby losangeleno contro gli LAFC, con la rimonta da 0-3 a 4-3 marchiata a fuoco della sua doppietta in perfetto stile hollywodiano (“Buona la prima!)”) – la seconda apparizione di Zlatan Ibrahimovic in maglia Galaxy è meno fortunata. Contro lo Sporting Kansas City lo svedese guida un attacco che per volume e quantità di occasioni non ha nulla da recriminarsi, con ben tre pali colpiti e un totale di 22 tiri contro i 13 degli avversari, ma che a fine gara resta all’asciutto. La difesa invece subisce due reti in 5 minuti (al 56esimo e al 61esimo) e così anche Ibrahimovic assaggia il gusto amaro della prima sconfitta – peraltro interna – nella MLS. Come consolarsi? Ibra può tornare con la memoria alle emozioni vissute solo 48 ore prima allo Staples Center, casa delle due squadre NBA di L.A., Lakers e Clippers. Per il suo esordio a bordocampo lo svedese ha scelto la tradizione dei gialloviola, ammirati nella gara contro i Minnesota Timberwolves, speciale non tanto per le sorti della partita, quanto per aver richiamato all’arena moltissime leggende del passato di casa Lakers, accorse allo Staples Center per assistere all’inaugurazione della statua dedicata a Elgin Baylor, un grande del passato in gialloviola. Tra i primi personaggi a voler incontrare e salutare Zlatan c’è stato l’ex centro dei Lakers Shaquille O’Neal, in elegante doppiopetto blu con cravatta: “Due giganti dei loro rispettivi sport assieme a bordocampo del #LakeShow”, la didascalia della foto che li ritrae salutarsi amichevolmente apparsa sull’account ufficiale della squadra di L.A.. Non è stata l’unica traccia social della serata di Ibra a casa Lakers: anche il sorprendente rookie gialloviola Kyle Kuzma, pur in una serata storta in cui ha dovuto abbandonare il campo per una distorsione alla caviglia sinistra, ha voluto rendere omaggio all’attaccante ex Manchester United, con il suo messaggio di “Benvenuto nella Città degli Angeli” affidato al suo account Twitter. 

Il benvenuto dei Lakers

La serata dell'atttacante svedese in visita ai Lakers ha trovato ampia testimonianza sull'account Twitter della squadra, che ha pubblicato una mini-gallery di quattro foto in cui Zlatan nel prepartita sorride e stringe mani in spogliatoio con coach Luke Walton e con due dei lunghi gialloviola, Brook Lopez e Ivica Zubac. Poi, a partita iniziata, preso posto in prima fila, il viso di Ibrahimovic viene inquadrato sul jumbotron dello Staples, tra gli applausi del pubblico: “Zlatan si gode un caldo benvenuto dallo Staples Center”, il commento in calce al tweet dei Lakers. E il benvenuto arriva non solo dalla squadra, ma da un'intera città.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche