Morde il naso all'avversario in campo, due punti di sutura: incredibile in Spagna

Calcio

Gesto di follia da parte di un giocatore del Rotlet Molinar, campionato 'Preferente Balear' spagnolo, che a fine gara prende a morsi il naso di un calciatore avversario che si era avvicinato per protestare

Ricordate il famoso morso con cui Mike Tyson strappò un pezzo d’orecchio a Evander Holyfield sul ring? Oppure quello di Suarez a Chiellini in Italia-Uruguay? Bene, scene simili continuano ad accadere durante un evento sportivo, in questo caso un'altra partita di calcio. 'Preferente Balear' campionato regionale spagnolo, qualcosa di simile alla nostra Promozione: in campo si sfidano il Rotlet Molinar e il Son Verí, in palio tre punti importanti per conquistare i playoff, obiettivo di entrambe le squadre. Una classica gara di fine stagione che non fa registrare nulla di ‘anomalo’ in campo da far poi presagire quanto realmente accaduto: nessuno scontro oltre il limite, nessun accenno di rissa. Una gara 'normale' che il Rotlet Molinar domina e vince 3-0. Ma dopo il terzo gol realizzato da Iván Bonnín succede l’incredibile: nell’esultanza il calciatore manda dei baci provocatori al portiere avversario, gesto che a Diego Romero – calciatore del Son Verí – non piace e a fine gara si avvicina a Iván Bonnín per sottolineare il comportamento poco sportivo.

Morde il naso di un calciatore avversario

Un semplice chiarimento a fine gara come se ne vedono tanti, come spesso accade in quasi ogni gara di qualsiasi categoria? Non proprio, perché davanti alle proteste di Diego Romero (43 anni), Iván Bonnín non ha replicato né a parole né a gesti, ma ha osservato e poi, improvvisamente, ha risposto mordendo il naso dell’avversario! Diego Romero ha avuto bisogno di due punti di sutura e molto probabilmente denuncerà l’avversario per quanto accaduto. Un gesto davvero ingiustificabile quello di Iván Bonnín che però, a mente fredda, sembra essersi pentito: il calciatore del Rotlet Molinar infatti non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione in merito, ha staccato ormai da giorni il telefono e ha anche cancellato il proprio account Facebook.

I più letti di calcio