Repubblica Ceca, Borat invade il campo: lo steward lo ferma così

Calcio

Scenetta alla Benny Hill alla Doosan Arena di Plzen. Un invasore di campo esibizionista fa scattare il servizio d'ordine e viene fermato da uno steward in scivolata, per poi essere sommerso da altri tre addetti alla sicurezza in stile rugby

Un talento sprecato. Perché la velocità c'è, come dimostrano i 70 metri percorsi in 12 secondi a piedi nudi sull'erba della Doosan Arena di Plzen. L'esibizionismo, però, supera la dote da velocista. Siamo in Repubblica Ceca, si gioca Viktoria Plzen-Karvina. A metà ripresa, sul risultato di 1-0 per i padroni di casa, un invasore travestito da Borat (il costume verde mela è inconfondibile) decide di interrompere il match per far fare gli straordinari agli steward addetti alla sicurezza dell'impianto. Una corsa felice, da un'area di rigore all'altra: poi scatta il servizio d'ordine a inizia la rincorsa. Interrotta da una scivolata da cartellino rosso. La partita riprende e nei minuti di recupero il Viktoria Plzen raddoppia: doppietta di Tomas Horava, per fortuna il man of the match è lui.

I più letti di calcio