Ljubomir Fejsa, il record di campionati consecutivi vinti si ferma a 9

Calcio
Ljubomir_Fejsa_combo

Il centrocampista del Benfica non è riuscito a vincere la Primeira Liga portoghese, arrivando alle spalle del Porto. Prima di quest'anno aveva vinto nove campionati consecutivi in 8 anni, con le maglie di Partizan, Olympiakos e con quella delle Aquile

BAYERN, COMAN VINCE IL 7° CAMPIONATO IN 6 ANNI

SPORTING LISBONA, AGGREDITI JORGE JESUS E I GIOCATORI

IL PORTO TORNA CAMPIONE, IN CITTA' È FESTA GRANDE

Ljubomir Fejsa si è fermato a quota 9. Il centrocampista serbo non è riuscito quest'anno a conquistare il 10° campionato consecutivo perché il Benfica, dopo quattro anni di dominio incontrastato, si è dovuto arrendere al ritorno del Porto campione di Portogallo. Il giocatore classe 1988 ha iniziato il suo ciclo da urlo nella stagione 2008-09, vincendo la SuperLig serba con la maglia del Partizan. Con i bianconeri di Belgrado poi ha portato a casa altri due campionati, prima di iniziare l'esperienza greca all'Olympiakos. Con la squadra della capitale ha continuato a rinfrescare il suo curriculum aggiungendoci due Souper Ligka Ellada, la massima divisione greca. Nel 2013-14 Fejsa ha fatto il colpaccio: ha giocato una gara con i biancorossi e a gennaio si è trasferito al Benfica, riuscendo a risultare vincitore di entrambi i campionati. Il serbo però non si è saziato e, come scritto, ha calato il poker con le Aquile, eguagliando Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese però ci ha messo nove anni per riuscirci, inaugurando la serie vincente con l'Ajax e proseguendola poi con Juve (entrambi tolti alla formazione bianconera dopo le sentenze di Calciopoli), Inter, Barcellona e Milan. Dopo questi 9 titoli Ibra ha interrotto la serie, ma poi è comunque riuscito ad arricchire la sua personale collezione con 4 Ligue 1 al Psg.

Coman insegue: 7 campionati in 6 anni

Alle spalle di Fejsa c'è già qualcuno che potrebbe, nell'arco di due anni, eguagliare il primato stabilito dal giocatore serbo e magari, in futuro, anche superarlo. Si tratta di Kingsley Coman che, a meno di 22 anni, può già vantare 14 titoli. La metà di questi sono campionati, arrivati uno dietro l'altro. Il giovane attaccante francese è infatti riuscito a conquistare il massimo torneo nazionale per sette volte negli ultimi sei anni, trionfando in tre Paesi diversi. A partire dal 2012-13 Coman si è aggiudicato in due stagioni il campionato francese, raccogliendo 39 minuti in 3 presenze complessive maturate in questo biennio. Da lì il suo trasferimento a costo zero alla Juventus, una sola annata per esprimere al meglio il suo talento, vincere lo Scudetto e volare al Bayern Monaco. Non prima però di aver giocato da titolare la prima partita del nuovo anno bianconero - terminata con la sconfitta casalinga contro l'Udinese - riuscendo così a finire a referto tra i campioni d'Italia. In Germania ha infine collezionato altri due Meisterschale ed è arrivato a quota 7. L'anno prossimo l'obiettivo sarà ridurre ulteriormente le distanze.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.