Maradona, nuova vita in Bielorussia: ecco la reggia da 20 milioni di dollari

Calcio

Nuovo allenatore e presidente della Dinamo Brest, Maradona ha scelto la propria dimora nell'avventura in Bielorussia. Ecco la villa da 20 milioni di dollari mostrata dal Clarìn, reggia che contempla 7 camere e piscine riscaldate. Ben 11 i dipendenti al suo servizio, non manca nemmeno un aeroporto privato

MARADONA, PRESIDENTE E ALLENATORE DELLA DINAMO BREST

L’ultima sfida di Diego Armando Maradona l’ha portato in Bielorussia, precisamente a Brest. Città di 300mila abitanti al confine con la Polonia, sede della Dinamo che ha incoronato El Pibe de Oro allenatore e presidente della società. Annunciato a maggio, non prima delle esibizioni in Russia a seguito dell’Albiceleste, l’ex fuoriclasse classe 1960 è ripartito dall’Est europeo dopo gli ultimi anni negli Emirati tra Al-Wasl e Dibba Al-Fujairah. Massima libertà gestionale in ambito sportivo per il Maradona bielorusso, nient’altro che un’autorità a Brest dove ha intanto scelto la dimora che lo accoglierà per i prossimi tre anni. Un assaggio l’ha offerto il quotidiano argentino Clarín lasciando a bocca aperta per la reggia da 20 milioni di euro a beneficio di Diego e della compagna Rocio Oliva.

La dimora di Maradona in Bielorussia

Un’abitazione da re quella del Diez, leggenda del Napoli e dell’Argentina, che non ha badato a spese per assicurarsi una casa in grande stile nella zona residenziale di Minsk. Si trova quindi nella capitale bielorussa un alloggio costituito da sette camere, piscine riscaldate all’interno e all’esterno dello stabile. Non mancano il personale riservato (11 dipendenti) come le opere d’arte, ampi spazi verdi e un aeroporto privato a due isolati di distanza: qui un velivolo è riservato a Maradona per ogni spostamento desiderato a partire dalla sede sportiva a Brest. Allenatore e presidente della Dinamo, doppia carica che da contratto riserva a Diego pure automobili (BMW e Rolls Royce Phantom Coupé) oltre ad un veicolo militare (Hunta Overcomer) in grado di attraversare ogni superficie. Un trattamento di assoluto prestigio a partire dalla reggia in Bielorussia, ultima tappa del simbolo argentino mai banale per scelte e novità. "Sono nel miglior momento della mia vita, ho intenzione di rimanere per sempre", ha confidato Diego decisamente attratto dalla nuova destinazione. Chissà se riuscirà a spezzare la dittatura del BATE Borisov in campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche