Brasile, Paquetá trascina il Flamengo. Gabigol decisivo per il Santos

Calcio

Nella notte, il futuro milanista e l'ex interista protagonisti delle vittorie delle rispettive squadre. I rubronegro stravincono il derby con il Fluminense, mentre Gabigol stende il Corinthians e poi esulta dedicando il gol a Robinho

CHI È PAQUETÁ, IL NUOVO COLPO DEL MILAN

Da un futuro rossonero a un ex-nerazzurro, ci si può divertire a trovare tracce di derby anche dall'altra parte del mondo. In attesa di Inter-Milan, il 21 ottobre alla ripresa del campionato, nel Brasileirao brillano nella notte le stelle di Lucas Paquetá e di Gabriel Barbosa. Proprio loro, il gioiellino del Flamengo già annunciato dal Milan e il presunto campione, mai esploso, su cui l'Inter aveva investito tanto (circa 30 milioni di euro) nell'estate 2016, oggi in prestito al Santos, protagonisti nelle vittorie delle rispettive squadre.

Paquetá rilancia il Flamengo

Paquetá, a dire il vero, il rossonero lo veste già: quello a strisce orizzontali del Flamengo, che nel grande clasico contro il Fluminense, si impone con un netto 3-0 grazie alla doppietta del colombiano Uribe e a una rete di Léo Duarte nel finale, propiziata proprio da un tiro dal limite del futuro milanista. Il trequartista 21enne, spesso accostato a Kakà, si è mosso bene, e adesso il suo Flamengo ha raggiunto provvisoriamente il secondo posto in campionato con 55 punti, uno in meno della capolista Palmeiras, che ha una partita in meno e deve affrontare il Gremio (quinto a 51 punti).

Gabigol segna e dedica a Robinho

Fuori dalla lotta per i primi posti, settimo a 42 punti, galleggia invece il Santos di Gabigol, autore del gol vittoria nell'1-0 contro il Corinthians, celebrato con la "pedalada" in onore di Robinho. L'ex interista, appostato a centroarea, ha raccolto una palla vagante dopo una respinta del portiere e l'ha scaricata sotto alla traversa, prima di correre oltre i cartelloni pubblicitari imitando le movenze dell'ex milanista per dedicargli la rete. Tutte tracce di derby, che è stato e che sarà.

I più letti di calcio