Ladri in casa? No, Gascoigne in cucina! Retroscena McCoist: "Erano le 3 di notte…"

Calcio

Amicizia nata nel modo più incredibile quella tra Gascoigne e McCoist. Lo scozzese racconta: "Erano le 3 di notte, credevo ci fossero i ladri in casa. Invece era Paul davanti al frigo della mia cucina"

VINNIE-GAZZA, 30 ANNI DOPO QUELLA "STRIZZATINA"

I GIOCATORI PIU' CATTIVI DELLA STORIA DEL CALCIO

Un'amicizia nata nel modo più incredibile. Protagonisti? Paul Gascoigne, genio e sregolatezza come pochi altri suoi colleghi, e Ally McCoist, ex attaccante scozzese e oggi allenatore. Compagni di squadra nei Rangers a metà degli anni 90', i due calciatori diventarono amici quasi inseparabili in seguito a una storia davvero incredibile. Aneddoto che Ally McCoist svela a distanza di anni: "Ero nel mio letto, erano le tre o le quattro del mattino e mia moglie mi dice: 'C'è qualcuno al piano di sotto'. I rumori si sentivano chiaramente. Così prendo in mano una mazza da golf e scendo al prim piano e mi dirigo verso la cucina, da dove provenivano i rumori. A quel punto ero certo di ritrovarmi davanti un ladro", racconta l'ex attaccante scozzese. E invece… "Apro la porta della cucina e vedo Paul Gascoigne davanti al mio frigo! Gli chiesi cosa ci facesse lì, ma lui senza nemmeno girarsi mi disse che si stava preparando un panino. Alle tre del mattino…", racconta divertito McCoist.  Ma come aveva fatto a entrare Gascoigne in casa del compagno di squadra? A svelarlo a McCoist fu lo stesso Gascoigne: "Mi disse che aveva ascoltato una telefonata con mia moglie in cui le dicevo dove avrei lasciato le chiavi di casa. Pochi minuti ancora e poi tornai a letto. Mia moglie preoccupata mi chiese cosa fosse successo, le risposi: "Tranquilla, è Paul che è venuto a mangiare un panino!".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche