Gabigol, gol e addio commovente al Santos: "Grazie a tutti, farò il tifo per voi". VIDEO

Calcio

L'attaccante brasiliano segna il 18° gol stagionale nella sua ultima partita casalinga con la maglia del Santos e festeggia emozionato togliendosi la maglia e baciando lo stemma del club: "Se è un addio, grazie a tutti". A gennaio tornerà all'Inter. E poi?

GABIGOL, NOSTALGIA DELL'INTER? MANGIA E PARLA ITALIANO SU INSTAGRAM

Ha ricevuto la palla filtrante al limite del fuorigioco, l'ha fatta scorrere e l'ha piazzata sul primo palo alle spalle del portiere. È il gol che è valso il 3-1 momentaneo del Santos contro l'Atletico Mineiro e, probabilmente, il canto del cigno di Gabigol. L'attaccante brasiliano si è separato così dal club che ha amato e lo ha cresciuto, lasciando la sua firma numero 18 in campionato. Non è stata la sua rete più bella, ma senza dubbio quella più emozionante, festeggiata col cuore insieme alla sua gente e nel suo stadio, battezzato per l'ultima volta prima dell'addio. I bianconeri hanno dominato l'incontro e, dopo l'uno-due di Sanchez e Cardoso, a sancire la vittoria ci ha pensato proprio il centravanti di proprietà dell'Inter: freddo davanti al portiere, si è poi sciolto in pochi secondi al momento dell'esultanza. Si è tolto la maglia, l'ha mostrata al pubblico e tra gli occhi lucidi e l'affetto dei compagni è andato a gioire sotto la curva, prima di fare un piccolo passo indietro, inginocchiarsi e baciare lo stemma del club. Una dichiarazione d'amore profonda che non basterà, tuttavia, ad allungare questo legame. "Non so se è stata la mia gara di addio, ma è stato molto emozionante fare gol nell'ultima sfida casalinga - ha detto la punta 22enne -. Se dovesse essere stato un addio, grazie a tutti i tifosi. Ora farò il tifo per i miei compagni". In attesa della trasferta finale contro lo Sport Recife si è chiuso, dunque, il suo secondo ciclo al Santos, quest'ultimo messo in piedi per ripartire dopo le negative esperienze europee. Obiettivo centrato per Gabigol che tra poche settimane farà ritorno in Italia - dopo i segnali fotografici di nostalgia lanciati nei giorni precedenti - e discuterà con i dirigenti dell'Inter il suo futuro. Questa volta all'insegna della maturità.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche