Sergio Ramos vs Salah, altra provocazione? Lo spagnolo posta sui social la spalla sinistra fasciata

Calcio

Altro capitolo nella “faida” fra Sergio Ramos e Salah. A far discutere, a questo giro, una foto postata sui social dal difensore, che lo ritrae con la spalla sinistra fasciata, la stessa alla quale dovette operarsi l’egiziano dopo la finale di Kiev: “Nessun giorno libero” la didascalia che l’accompagna

SALAH ESULTA COME SERGIO RAMOS: UNA PROVOCAZIONE?

RAMOS, BUFFETTO A SALAH: MA MOMO NON GRADISCE
 

Sono passati sei mesi, ma quella finale di Kiev non ne vuole sapere di cadere nel dimenticatoio. Ha vinto ancora il Real, è vero. Fin qui nessuna sorpresa eclatante, ma a rendere indelebile il ricordo di quella notte è tutto il contorno. Dagli errori di Karius al duello Sergio Ramos-Salah, che ad ogni mese aggiunge qualche novità. Le accuse dell’egiziano prima, la difesa dello spagnolo poi. La leggera pacca data dal capitano del Real all’attaccante del Liverpool proprio sulla spalla infortunata di quest’ultimo nel giorno dei sorteggi della nuova Champions, l’esultanza (forse) provocatoria di Momo qualche giorno dopo il caos doping scoppiato intorno a Sergio. Insomma, entrambi non hanno mai mancato l’occasione per provocarsi. Adesso, però, il karma sembra essersi abbattuto su questa rivalità infinita.

“Ti ha colpito Salah?”

A scatenare i commenti della rete e non solo è stata una foto postata da Sergio Ramos sui propri profili social. Lui, a torso nudo, con una vistosa fasciatura sulla spalla sinistra. La stessa per cui, dopo il contrasto con lo spagnolo sul prato di Kiev, Salah dovette operarsi con l’obiettivo di recuperare quanto prima in vista del Mondiale: “Il Karma” Ha commentato qualcuno divertito, “Ti ha colpito Salah?” hanno domandato altri. Ma c’è anche chi ipotizza che questa foto altro non sia che l’ennesima provocazione di Sergio Ramos ai danni del suo rivale. Anche perché la didascalia con cui è accompagnata: “Nessun giorno libero” sa tanto di frecciatina, dal momento in cui lo stesso difensore spagnolo ha più volte sostenuto quanto a Salah sarebbe bastata un’infiltrazione per continuare a giocare. Come per dire: “Vedi? Io sono più forte del dolore”. Il difensore del Real, considerando tutte le competizioni, ha già messo insieme 20 presenze. Sempre dal 1’, eccezione fatta per l’assenza forzata dalla gara di andata di Champions contro il CSKA (Guarda caso finita male per i Blancos). Chissà che tutto questo non lo possa rimettere un giorno davanti a Salah. Di nuovo contro, finalmente a quattr’occhi.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche