Karius denuncia il Besiktas alla Fifa per mancati stipendi

Calcio

Dopo le parole dell'allenatore del club turco, che ha evidenziato l'esistenza di un "problema" nel portiere tedesco autore di papere a ripetizione, ecco la risposta dell'ex-Liverpool, che si è rivolto alla Fifa per denunciare il mancato pagamento degli ultimi 4 stipendi

KARIUS, NUOVA PAPERA: ANCHE IL BESIKTAS SI ARRENDE

Botta e risposta, e adesso chissà come andrà a finire. Di certo non sono serenissimi i rapporti tra Loris Karius e il suo club, il Besiktas, protagonisti nell'ultima settimana di un avvincente scambio di frecciate. Solo un paio di giorni fa, a seguito dell'ultima - l'ennesima - papera del portiere "segnato" a vita dagli errori della finale di Champions con il Real Madrid (quando difendeva la porta del Liverpool), l'allenatore del club turco se ne usciva con una frase ("C'è qualcosa che non va in lui") che la dice lunga sulla fiducia di cui goda il ragazzo all'interno della squadra. Parole con un chiaro riferimento al "trauma" non ancora superato di quella finale maledetta: Karius, a livello mentale, non è più un portiere sicuro di sè e anche la scelta del Besiktas come squadra da cui ripartire da zero (in prestito dal Liverpool) non sembra aver pagato.

Questo, però, non significa certo che il club non lo debba pagare... L'ultimo capitolo della vicenda è stato scritto infatti dal portiere che si è rivolto alla Fifa denunciando il Besiktas per il mancato pagamento degli ultimi 4 stipendi. La Fifa conferma, ed è palese che ormai lo strappo non sia più ricucibile. Motivo per cui al termine della stagione è praticamente impossibile che il club eserciti il diritto di riscatto. Cosa che difficilmente avrebbe fatto in ogni caso...

I più letti di calcio