Camerun qualificato alla Coppa d'Africa: Seedorf si scatena nello spogliatoio

Calcio

Missione compiuta per Seedorf, che ha portato il Camerun alla qualificazione alla prossima Coppa d’Africa. Decisiva la vittoria per 3-0 contro le Comore. E nello spogliatoio è scattata subito la festa, con l’ex rossonero grande protagonista

CAMERUN, SEEDORF NUOVO CT

SEEDORF: “CR7 VUOLE MIO RECORD? LO INVITO A CENA”

Fra le favorite della prossima Coppa d’Africa ci sarà anche il Camerun. Già, missione compiuta per Clarence Seedorf, chiamato ad agosto sulla panchina dei Leoni Indomabili proprio per strappare un pass per la competizione. Che inizialmente si sarebbe dovuta giocare proprio in Camerun ma che alla fine, per problemi organizzativi, è stata spostata in Egitto. Alla squadra dell’ex Milan sarebbe bastato un pareggio contro le Comore, ma è arrivata una vittoria. Bella, netta. Un 3-0 che ha rappresentato il modo migliore per festeggiare la qualificazione. In rete sono andati Choupo Moting, Christian Bassogog e Clinton Njie. Fuori invece il Gabon a favore della sorpresa Burundi. Finalmente una gioia a livello di Nazionale per Sedorf dunque. Lui che faceva parte di un' Olanda ricca di talento ma mai capace di alzare un trofeo al cielo. Una gioia anche per la sua carriera da allenatore, fin qui non molto fortunata. L’esperienza infelice con il Milan, poi i risultati negativi in Cina con il Shenzen e in Spagna con il Deportivo, la cui retrocessione non riuscì ad evitare. Ora, però, è il momento di festeggiare.

Ballo scatenato

E Seedorf lo ha fatto, senza troppi giri di parole. Musica a palla nello spogliatoio del Camerun, i giocatori con il cellulare in mano pronti a riprendersi mentre ballano, cantano e scherzano. Sulla “pista” spazio anche all’allenatore che, dopo la titubanza iniziale, si è fatto trascinare dall’entusiasmo dei suoi giocatori. Il Camerun rialza la testa quindi. Lo fa dopo non essersi riuscito a qualificare per il Mondiale russo, un fallimento che ha convinto la Federazione a ripartire proprio da Seedorf. Scelta giusta, che ha portato alla conquista del secondo posto del gruppo B, l’ultimo per qualificarsi alla prossima Coppa d’Africa. Oltre al Camerun, a strappare un pass per il torneo sono state anche Senegal, Madagascar, Marocco, Algeria, Nigeria, Guinea, Mauritania, Tunisia, Egitto, Uganda, Angola e Burundi.
 

I più letti di calcio